Lavoro ed Economia

Bonus 300 euro per internet veloce: chi ne ha diritto?

Bonus 300 euro per Internet veloce: chi ne ha diritto?Le modalità del bonus 300 euro per Internet veloce.

La banda larga è uno strumento potente che serve anche alle famiglie per vivere meglio: è per questo che si pensa a un bonus 300 euro per Internet veloce. Se un accesso veloce a Internet è essenziale per le aziende – infatti l’aftermarket vola con la digitalizzazione – anche le famiglie hanno vantaggi ad avere in casa la banda larga. Con una connessione veloce tutto sarà più facile: lavorare, studiare e accedere ai servizi online quali lo streaming e l’E-commerce. Il bonus da 300 euro è ancora in via di definizione ma si hanno già informazioni al riguardo, ad esempio che arriverà a tutte le famiglie, a prescindere dal loro reddito ISEE, e che sarà erogato per connessioni ad almeno 30 Mbit/secondo. Le stime di Infratel , società in-house del Ministero dello Sviluppo Economico operativa dal 2005 per attuare i Piani per la diffusione della banda Larga e Ultra Larga, i 300 euro dovrebbero essere sufficiente per coprire i costi di attivazione e abbonamento per un periodo fino a 2 anni.

 

Occorre attendere ancora un po’ per il bonus 300 euro per Internet veloce

Il bonus internet da 300 euro non è ancora operativo ma lo sarà presto: Infratel nei prossimi giorni indirà infatti sul suo sito web una consultazione pubblica nella quale tutti i soggetti interessati potranno elencare esigenze e opinioni riguardo questa agevolazione. Queste audizioni termineranno il 31  maggio 2022 e poi lo schema di questi incentivi sarà presentato alla Commissione europea per essere in seguito disciplinato con un decreto del Mise che stabilirà le modalità di fruizione del bonus 300 euro per Internet veloce. In attesa di saperne di più ribadiamo che si avrà diritto al bonus se non si ha una connessione Internet domestica o se quella attuale non è considerata a banda larga, ossia ha velocità inferiore ai 30 Mbp/secondo. L’importanza di una connessione veloce al Web è ormai acclarata: i servizi di ogni tipo, da quelli bancari alle richieste del bonus revisione auto, funzionano meglio se Internet è veloce.

 

Come verrà erogato il bonus 300 euro per internet veloce?

Questo sostegno arriverà alle famiglie sotto forma di sconto, sia sull’eventuale costo di attivazione sia sul prezzo dei canoni mensili. Nel voucher ricade anche la fornitura degli apparati elettronici necessari, ad esempio il modem. Un fattore importante – e tranquillizzante - è che per evitare che il bonus 300 euro per Internet veloce danneggi la concorrenza tra i provider i clienti non saranno vincolati al contratto per il quale si è ottenuto l’incentivo. Sarà quindi possibile passare ad altro operatore con la certezza che si potrà utilizzare l’eventuale valore residuo del bonus per scontare attivazione e canoni. Sembra inoltre che il bonus sarà riconosciuto automaticamente dall’operatore al momento dell’attivazione del nuovo contratto. Ogni famiglia avrà diritto a un solo bonus e questi verranno erogati fino all’esaurimento dei fondi ma è possibile che si cerchi di privilegiare famiglie che vivono nelle aree meno collegate, come le comunità montane.

Nicodemo Angì

Commenta