Lavoro ed Economia

L'aftermarket vola con la digitalizzazione

L'aftermarket vola con la digitalizzazione!L'aftermarket vola con la digitalizzazione. 

Semaforo verde per il  Piano voucher per le imprese che punta a favorire la connettività a internet ultraveloce e la digitalizzazione di tutto il sistema produttivo nazionale. Dal 1 marzo, le imprese (come riporta una nota del Ministero dello Sviluppo Economico) potranno richiedere un contributo che va da un minimo di 300 euro ad un massimo di 2.500 euro per servizi di connettività a banda ultralarga da 30 Mbit/s ad oltre 1 Gbit/s, direttamente agli operatori di telecomunicazioni che si saranno accreditati sul portale dedicato all’incentivo, attivato da Infratel Italia che gestisce la misura per conto del Ministero dello sviluppo economico.

Occasione da cogliere per l'aftermarket per correre più veloce in rete

Per l’erogazione del voucher e l’attivazione dei servizi a banda ultralarga, i beneficiari dovranno utilizzare i consueti canali di vendita degli operatori. Le risorse destinate alla misura, volta alla digitalizzazione delle imprese, ammontano complessivamente a 608.238.104,00 euro. Si tratta di un intervento incentivante che rientra nell’ambito della Strategia italiana per la banda ultralarga ed è anche tra le priorità indicate nel PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza). Il Piano Voucher per le imprese avrà durata fino a esaurimento delle risorse stanziate e, comunque, fino al 15 dicembre 2022. La durata della misura potrà essere prorogata per un ulteriore anno.

 

I finanziamenti previsti a cui può accedere anche il mondo aftermarket

In particolare, la misura prevede l’erogazione di un contributo di importo compreso tra un minimo di 300 euro ed un massimo di 2.500 euro per abbonamenti ad internet a velocità in download da 30 Mbit/s ad 1 Gbit/s (e superiori), di durata pari a 18 o 24 mesi. La misura prevede l’erogazione di un voucher connettività per abbonamenti ad internet ultraveloce ed è rivolta alle micro, piccole e medie imprese. Per maggiori ed ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito bandaultralarga.italia.it.

 

 

 

 

Commenta