17.5 C
Napoli
domenica, 19 Maggio 2024
  • Autoriparazione, 8 addetti su 10 lavorano in imprese con meno di dieci dipendenti

    Autoriparazione: tecnologia e sostenibilità per Autopromotec

    Il comparto dell’autoriparazione in Italia conta oltre 90mila imprese registrate.

    Una connotazione votata alla piccola imprenditoria, l’80 delle realtà operanti nell’autoriparazione ha meno di 50 lavoratori e l’81,4% in imprese con meno di dieci dipendenti.

    La maggior parte delle imprese di autoriparazione è nel nord d’Italia

    Le imprese artigiane rappresentano il 75,9% del totale delle realtà dell’autoriparazione presenti sul mercato italiano. Dal punto di vista geografico, le imprese artigiane di autoriparazione sono presenti soprattutto al Nord.

    La regione dove c’è la più alta concentrazione di imprese artigiane nel settore delle riparazioni auto è il Trentino-Alto Adige, dove rappresenta l’86,7% del totale.

    Segue il Friuli-Venezia Giulia con l’85,4%, la Valle d’Aosta con l’85,2%, il Veneto con l’83% e le Marche con l’82,7%.

    Le quote più basse di imprese artigiane di autoriparazione si registrano in Umbria, Campania e Lazio con rispettivamente il 74,3%, 66,6% e 59,6%.

    Secondo l’Osservatorio di Autopromotec, il crescente utilizzo della tecnologia nella filiera dell’auto deve essere accompagnato da una sempre maggiore diffusione, tra gli addetti del settore, di competenze digitali e green-skill elevato, ovvero la predisposizione a ridurre l’impatto ambientale derivante dall’attività degli autoriparatori.

    L’attività di manutenzione e riparazione deve essere interpretata e condotta in un’ottica sempre più sostenibile e tecnologica.

    Per fare questo occorrono aggiornamenti continui soprattutto nelle realtà di piccole dimensioni.

    Classifica imprese italiane del settore autoriparazione

    La regione dove c’è la più alta concentrazione di imprese artigiane di autoriparazione è il Trentino-Alto Adige.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie