Green

In Emilia c'è Reinova per test e ingegnerizzazione dei veicoli elettrici

Anche l’Italia partecipa alla corsa ai veicoli elettrici e lo fa con ReinovaAnche l’Italia partecipa alla corsa ai veicoli elettrici e lo fa con Reinova.

Un’iniziativa che vuole coniugare la visione d’assieme con l’agilità delle piccole e medie imprese italiane, quasi uniche nel mondo. Questa nuova iniziativa nasce ad opera di Giuseppe Corcione (nella foto), esperto  ingegnere la cui carriera è culminata con il ruolo di Director - instrumentation and test system division in AVL, l’azienda che ha collaborato con NVIDIA e TÜV SÜD per omologare i veicoli elettrici con la digitalizzazione. Tornato in Italia ha dato vita al progetto Reinova, nel cui sito leggiamo l’idea che ispira questa nuova realtà: “Attingendo alla passione e all'esperienza storica della Motor Valley, Reinova è un hub di innovazione che lavora al fianco delle aziende automobilistiche per guidarle verso il mondo dell'elettrificazione”.

 

 

Anche l’Italia partecipa alla corsa ai veicoli elettrici e lo fa con ReinovaLa velocità è nel DNA di Reinova

La sede operativa è a Soliera, in quel territorio modenese che è una delle culle dell’automotive mondiale. La sede legale è invece a Reggio Emilia, presso la società-madre ReiLab, un polo tecnologico pubblico-privato. La stampa locale ha dato notizia, nello scorso febbraio, di un finanziamento di 8 milioni di euro dato a ReiLab per la creazione di una ‘Test House’. La struttura sarà in grado di svolgere tutte le prove e le certificazioni di durata, design validation, process validation e conformità dei pacchi e dei moduli delle batterie elettriche per il settore automotive. Si tratta proprio di Reinova, un centro prove che sarà anche un incubatore della filiera elettrica italiana e che auspicabilmente proietterà la Motor Valley emiliana nel cuore della conversione elettrica dei trasporti. Il dinamismo del fondatore si riflette nel serrato cronoprogramma che vediamo nel sito: la presentazione del progetto è nell’ottobre 2020 e la struttura generale è stata completata già lo scorso aprile. Un contatore ci informa che la Grand Opening avverrà in quel 10 luglio che è la data di nascita di Nikola Tesla.

 

Anche l’Italia partecipa alla corsa ai veicoli elettrici e lo fa con ReinovaReinova, la promessa di essere competitivi

Sono le parole di Giuseppe Corcione a dirci in quale direzione si dovrebbe andare: “Ci sono sempre molte soluzioni, ma solo una di esse può convergere verso flessibilità, ottimizzazione ed efficienza”. Aspettiamoci quindi un orientamento, per le piccole e medie aziende, della Motor Valley, verso soluzioni modulari e scalabili. L’idea di Corcione è quella di offrire un orizzonte più ampio e internazionale ad aziende dinamiche e creative ma troppo piccole per agire da sole. Non dimentichiamo che l’Italia eccelle in settori sulla cresta dell’onda quali la robotica, l’automazione e la meccanica di precisione: da lì sono nate meccaniche leggendarie e vogliamo che continuino a nascere nel nostro Paese. Avere una filiera consolidata nel settore elettrico darebbe una grande mano sia all’aftermarket nazionale, che ‘giocherebbe in casa’, sia al settore del retrofit elettrico, per il quale l’Italia ha una legislazione avanzata.

 

Nicodemo Angì

Commenta