Green

Come ricaricare la tua auto elettrica da casa?

Come ricaricare la tua auto elettrica da casa?Come ricaricare l’auto elettrica direttamente da casa?

Se hai intenzione di acquistare un’auto elettrica è necessario installare una colonnina di ricarica.

Auto elettrica: dove installare una colonnina di ricarica

Motus-E (associazione nella quale sono presenti diversi importanti operatori italiani di mobilità elettrica) ha analizzato diverse modalità per l’installazione di colonnine di ricarica. Disponendo di un box o un’area privata, si può installare un contatore elettrico, informando preventivamente l’amministratore di condominio, il quale non potrà impedire che i lavori di installazione della colonnina siano impediti. “Al contrario, se l’attacco alla corrente elettrica, utilizzato dall’utente, è condominiale, esso dovrà informare l’amministratore che a sua volta dovrà informare un tecnico, per poter comunicare all’utente interessato alla colonnina quali saranno le spese per il consumo di energia a suo carico” evidenzia Motus-E.

Come ricaricare la tua auto elettrica da casa?Installare una colonnina di ricarica in un’area comune per un’auto elettrica

Diverso invece il discorso se si vuole installare una colonnina di ricarica in un’area comune: la situazione che si palesa presenta invece problemi differenti, dati proprio dal fatto di non possedere uno spazio privato. In questo caso l’utente interessato dovrà comunicare la decisione all’amministratore di condominio, presentando in allegato alla sua richiesta un progetto di realizzazione che dovrà essere approvato dall’assemblea di condominio per poter così procedere con l’iter successivo. Una volta avuto il placet dell’assemblea condominiale (della maggioranza), l’utente potrà procedere con l’installazione. “I condomini che non hanno acconsentito, non sono obbligati a versare alcuna quota, a differenza di quelli che invece hanno acconsentito alla realizzazione della colonnina di ricarica. Tutto cambia se, invece, è l’intero condominio ad acconsentire all’installazione della colonnina perché in quel caso essa diventa un bene comune, sfruttabile da tutti” spiega Motus-E.

Agevolazioni fiscali per le colonnine di ricarica destinate alle auto elettriche 2020

Fino al 31 dicembre 2021, si potrà avere diritto ad una detrazione fiscale fino al 50% delle spese sostenute per l’installazione. L’ammontare massimo di spesa detraibile è 3000 €, il che garantirà una riduzione dei costi fino ad un massimo di 1.500 euro. Molto importante per accedere agli sgravi il fatto che le colonnine o la colonnina di ricarica non siano accessibili al pubblico, ma destinate esclusivamente ad uso privato. Senza dimenticare la convenienza dei prezzi di ricarica delle colonnine. Mediamente per effettuare il pieno di ricarica per un’auto elettrica si può spendere tra gli 8 ed i 12 euro. Questo rapporto prezzo convenienza si incrementa ulteriormente se il condominio ha installato un impianto fotovoltaico per la produzione di energia.

Commenta