13.3 C
Napoli
venerdì, 23 Febbraio 2024
  • Toyota Mirai 2022

    Toyota Mirai 2022 alla sua seconda generazione è una lussuosa berlina che abbina innovazione e comfort ad un propulsore fuel cell alimentato a idrogeno.

    La Toyota Mirai 2022 è ben diversa dalla prima generazione, sono state abbandonate le linee spigolose a favore di superfici fluide e morbide curve.

    “Mirai” in giapponese significa “futuro” e di per sé già il nome vuole dire molto. Frontalmente la vettura ha un design simile ad uno squalo, con una larga bocca ed un muso sporgente in cui sono collocati sottili gruppi ottici a LED.

    Il cofano motore ha ingombri consistenti, il parabrezza è abbastanza inclinato, il tetto degrada dolcemente verso la parte posteriore dove sono presenti gruppi ottici di nuovo disegno ed un portellone dal look inedito che integra un sottile spoiler.  

    Toyota Mirai 2022 sfiora i 5 metri

    Ha dimensioni importanti, lunga 4,973 metri, larga 1,885 metri e alta 1,471 metri, ha un passo di 2,918 metri ed offre un’ottima abitabilità per cinque passeggeri.

    L’equipaggiamento della Toyota è in linea con l’eleganza della vettura, già nel versione entry level sono presenti i sedili anteriori SofTex riscaldabili, il quadro strumenti digitale da 8 pollici ed un display da 12,3 pollici per il sistema di infotainment con navigazione GPS, Android Auto, Apple CarPlay e Amazon Alexa.

    Completano il tutto ili climatizzatore automatico bi-zona, l’impianto audio JBL a 14 altoparlanti con subwoofer, il volante regolabile, lo specchietto retrovisore con oscuramento automatico e un carica batterie wireless per smartphone.

    Tecnicamente siamo di fronte a un pacco batteria agli ioni di litio da 1,24 kWh, che alimenta un motore elettrico montato posteriormente che sviluppa 185 CV e 300 Nm di coppia e che spinge la vettura ad una velocità di 175 km/h con una accelerazione da 0 a 100 km/h in 9,2 secondi.

    Toyota Mirai 2022 arriverà sul mercato italiano il prossimo mese di marzo con un prezzo di listino che supererà i 60.000 euro.  

    Marco Lasala 

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie