Automotive

Porsche 911 Dakar: la sportiva da off-road

Porsche 911 Dakar rende omaggio al suo illustro passato.

Era il 1984 quando in occasione della Parigi-Dakar la Porsche 911 conquistò la sua prima vittoria in assoluta, da qui l’idea di portare l’efficiente sistema di trazione integrale sull’intera produzione della 911: la nuova Porsche 911 Dakar è disponibile anche con pacchetto Rallye Design.

Sarà prodotta in soli 2.500 esemplari, un modello che sicuramente sarà oggetto da collezione ma che è anche destinato ad aprire un nuovo segmento di mercato, quelle della sportive dall’elevata potenza e in grado di assicurare, anche dove finisce l’asfalto e inizia lo sterrato, quel divertimento di guida che solo una sportiva pura, può trasmettere al pilota.

Rispetto alle versioni “stradali” la Dakar ha un assetto rialzato di 50 mm, tramite la semplice pressione di un pulsante, l’intero corpo macchina può alzarsi di uterini 30 mm, l’angolo di attacco e quello di dosso, hanno valori del tutto simili a quelli di un SUV tradizionale.

Quando il guidatore imposta l’assetto sul “livello alto” la velocità massima è limitata a 170 km/h contro i 240 km/h standard.

Porsche 911 Dakar è spinta da un potente motore biturbo

Un sei cilindri in linea da 3 litri, in grado di spigolare una potenza di 480 CV per 570 Nm di coppia massima, specifici per questa versione sono gli pneumatici, appositamente realizzati dalla Pirelli, si tratta dei Scorpion All Terrain Plus, gomme dal battistrada più profondo di 9 mm e con la carcassa rinforzata da una doppia tela. A richiesta sono disponibili anche pneumatici estivi e invernali Pirelli P Zero.

Nonostante la sua vocazione per l’off-road, la Dakar raggiunge i 100 km/h con partenza da fermo in soli 3,4 secondi. Di serie oltre alla trazione integrale, anche il cambio automatico doppia frizione PDK a 8 rapporti e il sistema PDCC di stabilizzazione attiva del rollio.

La nuova Porsche 911 Dakar è in vendita a un prezzo di listino che parte da 230.990 euro.

Commenta