Automotive

Norauto premia la sua forza lavoro

Norauto premia il grande impegno della sua forza lavoro!

Durante la Fase 1, la Norauto ha riconosciuto un contributo extra del 10%.

Si tratta di una maggiorazione calcolata sulla retribuzione lorda in busta paga e che vale per ogni ora di cassa integrazione effettuata nel lockdown.

Il gruppo nei mesi di marzo ed aprile ha tenuto aperte su base volontaria del personale, alcune officine dei 38 Centri presenti in Italia, al fine di affiancare gli affezionati clienti.

E proprio la coesione tra azienda e personale ha reso possibile un'ampia attività di cui hanno beneficiato migliaia di automobilisti .

Norauto punta sulla sicurezza!

L'azienda ha sempre riservato a dipendenti e collaboratori azioni dirette al contrasto della pandemia e alla prevenzione del contagio.

Per gli operatori in cassa integrazioni sono stati realizzati dei gruppi di ascolto da parte dell'ufficio risorse umane per offrire supporto morale e dunque condividere la reazione in un momento non certo facile.  

Anche l'attività di formazione  non è stata sospesa durante il lockdown.

Norauto ha così affrontato al meglio l'emergenza Covid-19!

Il gruppo francese ha così approfittato del periodo particolare per lanciare nuovi progetti e servizi per affrontare al meglio l’emergenza Coronavirus.

In definitiva l'aziena leader ha affrontato la crisi internazionale nel migliore dei modi, ponendo solide basi per il futuro.

Del resto in un'epoca dove la programmazione è fondamentale per affrontare situazioni di crollo improvviso della domanda, pianificare al meglio la ripresa è un vantaggio innegabile che può reamente fare la differenza. 

Norauto è da sempre specializzata nella manutezione automobilistica!

Così dopo il lockdown che ha obbligato milioni di italiani ad un fermo forzato, un check approfondito sullo stato dei veicoli ed una sanificazione degli interni sono la marcia giusta per ripartire in tutta tranquillità.  

Marco Lasala 

Commenta