Automotive

DS Automobiles conquista il mercato italiano

DS Automobiles nonostante le difficoltà derivanti dalla crisi dei microchip e la situazione pandemica ancora in atto, nel mese di febbraio ha fatto registrare sul mercato italiano un aumento del volume di vendita del 28,81% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Anche se il mercato ha fatto registrare una flessione del 22,56%, il marchio DS Automobiles acquista sempre più consensi, merito di una gamma ben articolata. 

DS Automobiles: SUV elettrici e ibridi plug-in 

Eugenio Franzetti, Managing  Director del marchio DS  in Italia ha dichiarato: “DS Automobiles è un brand  innovativo e avanguardista, con uno stile distintivo e unico. Siamo molto orgogliosi  del risultato che abbiamo ottenuto in questi primi mesi del 2022 e della fiducia crescente da parte dei nostri clienti sul territorio italiano“.

Fin dalla sua apparizione sul mercato, la DS si è posta un obiettivo ben preciso e cioè rappresentare il lusso nell’industria automobilistica coniugandolo con tecnologie all’avanguardia. 

La gamma oggi si compone di quattro modelli: DS 3 Crossback, DS 4, DS 7 Crossback e DS  9, tutte proposte anche in versione elettrica o ibrida plug-in e tecnologia E-Tense.

Il modello top della Casa francese è la DS 9 E-TENSE 4X4 360 CV,  un’ammiraglia che si contraddistingue per la sua eleganza  e per il suo powertrain composto da un motore termico abbinato a due motori elettrici, uno per asse.

DS Automobiles: dal 2024 solo auto elettriche 

Fin dalla sua nascita, l’elettrificazione ha guidato la strategia della Casa e la transizione verso l’elettrico è in atto perché l’obiettivo è ben preciso: dal 2024 ogni nuova vettura della DS sarà 100% elettrica. 

Il suo cammino verso l’elettrico è anche guidato dall’esperienza e dai successi conseguiti nel campionato di Formula E, dove per due stagioni di seguito, 2018/2019 e 2019/2020 ha vinto il titolo piloti e team.

 Marco Lasala

 

Commenta