Automotive

BMW: un buon inizio nel 2021 in nome della tecnologia

BMW punta a un futuro elettrificato e con modelli altamente performanti.

Il lancio delle nuova BMW M3 ed M4 ha visto l'AD di Bmw Italia, Massimiliano Di Silvestre, illustrare il futuro del gruppo.

Il 2020 ha visto dati positivi per il marchio tedesco, con una crescita di market e segment share sia per BMW che MINI consentendo così una buona partenza il 2021.

Strategica appare l'attenzione e l'ascolto delle esigenze dei clienti, indispensabile per individuare il prodotto più adatto rispetto alle istanze del grande pubblico.

Nel primo quadrimestre il gruppo BMW fa registrare una crescita del 23,10% rispetto al 2019.

L'orizzonte tracciato ossia quello delle elettrificate consentirà di cambiare ulteriormente il futuro del settore.

I successi più importanti hanno visto protagonisti X5 M e X6 M.

Decisivo il contributo dei modelli M Performance sviluppati per la nuova BMW Serie 3 e la nuova Serie 4.

Apprezzatissimi i propulsori in linea a sei cilindri, benzina e diesel, oltre all'attenzione per le sospensioni ed il design esclusive.

Il 2021 ha visto il lancio della BMW M5 CS, svelata a gennaio per poi passare alla nuova M3 Berlina ed alla nuova M4 Coupè.

Il 2022 sarà poi l'anno in cui la BMW M GmbH festeggerà i suoi 50 anni e dunque un anno pieno di sorprese.

Il marchio tedesco guarda al futuro con grande fiducia, forte delle sue tecnologie e della qualità.

Marco Lasala 

Commenta