11.7 C
Napoli
giovedì, 18 Aprile 2024
  • Barra antirollio danneggiata, cos’è e come si ripara

    Barra antirollio

    Le funzioni di questo componente sono molto importanti: per questo è importante riconoscere una barra antirollio danneggiata. Vediamo in questo articolo innanzitutto cos’è la Barra antirollio e quali conseguenze può avere quando è danneggiata

    Cos’è la barra antirollio

    La barra antirollio è piuttosto semplice ma la sua efficacia nell’assicurare la corretta tenuta di strada è molto grande. Sappiamo che la barra antirollio è un elemento tubolare in acciaio elastico dalla forma che ricorda una “C” e le cui estremità sono connesse ai bracci delle sospensioni destra e sinistra; la sezione centrale è invece vincolata alla carrozzeria ma è libera di ruotare.

    Si tratta quindi di un collegamento elastico fra le sospensioni destra e sinistra (generalmente sono quelle anteriori) che limita il rollio in curva mantenendo una sostanziale indipendenza fra i movimenti delle ruote. Quando il veicolo si inclina in curva la sospensione esterna si comprime, spostando verso l’alto un’estremità della barra antirollio (o stabilizzatrice): questo movimento viene trasmesso all’altra estremità della barra che comprime anche la sospensione interna, limitando così il coricamento laterale. Una barra antirollio danneggiata permetterebbe quindi un coricamento laterale così pronunciato da minare la stabilità del veicolo.

    È interessante notare che questo meccanismo agisce prevalentemente nelle sollecitazioni prolungate, come quelle generate dalle curve, mentre è quasi inavvertibile negli spostamenti brevi e veloci causati, per esempio, dalle irregolarità del fondo stradale: in questo caso le sospensioni si muovono in modo sostanzialmente indipendente.

    La rottura nel suo elemento tubolare è in realtà un evento molto raro mentre ben più frequenti sono invece i problemi alle boccole e ai collegamenti fra barra, carrozzeria e bracci delle sospensioni.

    Come capire quando una barra antirollio è danneggiata: i sintomi

    Ecco perché è importante comprendere i sintomi di una barra antirollio danneggiata, in modo da poter sostituire i componenti compromessi e ripristinare la sicurezza del veicolo. I sintomi più comuni di una barra antirollio danneggiata, direttamente o nei suoi componenti accessori, sono un rumore metallico durante la guida su una strada con il fondo accidentato e una perdita di manovrabilità in curva causata da un rollio eccessivo della carrozzeria.

    Una delle principali cause di malfunzionamento della barra antirollio è il deterioramento delle boccole in gomma che rendono elastico il collegamento con il braccio della sospensione: il metallo che lavora su altro metallo produrrà un rumore inconfondibile e anche un cigolio se la barra non è libera di ruotare nei suoi attacchi alla scocca.

    La guida può diventare imprecisa con la vettura che reagisce poco e in ritardo ai comandi del volante, fenomeni che diventano macroscopici nel caso il collegamento con la sospensione venga a mancare del tutto

    Come riparare una barra antirollio danneggiata

    Non è complicato individuare una barra antirollio danneggiata con un’ispezione al veicolo. Una volta sollevato dal suolo e smontate le ruote basterà provare a forzare con le mani la barra a le sue biellette di collegamento: se si muovono facilmente allora c’è sicuramente qualche componente usurato o rotto. Le boccole e i silent-block di gomma se deteriorati appariranno sformati, con profonde fessurazioni e perdita della loro forma. Se queste parti appaiono danneggiate o addirittura spezzate, la sostituzione è d’obbligo ponendo mota attenzione che il ricambio si quello indicato per il modello del veicolo. La riparazione non è molto complicata ma potrebbero esser necessari utensili speciali, per esempio per comprimere la sospensione per permettere il montaggio della bielletta di collegamento fra la barra e il braccio della sospensione.

     

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie