Automotive

Alex Zanardi vittima di un gravissimo incidente

 

Alex Zanardi dopo la notte più lunga della sua vita, regala un'emozione ai milioni di supporters in tutto il mondo.

Non si arrende, Alex Zanardi è stato vittima di un gravissimo incidente ed ora sta combattendo l'ennesima sfida complicata.

Il pilota già brillante nella sua carriera sportiva ha assunto dopo il suo primo incidente che portò all'amputazione degli arti inferiori l'effige di un vero e proprio guerriero.

Alex Zanardi è un guerriero agrappato alla vita

Un lottatore indomito capace di affrontare le avversità della vita con la stessa tenacia e l'identica forza morale con il quale in pista seminava gli avversari che ne hanno sempre appezzato lo spirito indomabile.

Un guerriero dunque, un uomo che ha ridato valore in un mondo spesso alla ricerca dei suoi valori fondanti alla voglia di vivere, a quella capacità di aggrapparsi tenacemente alla vita nonostante non tutto può procedere sempre nel migliore dei modi. Un esempio dunque, molto più che un eroe.  

Un punto di riferimento per tanti che proprio attraverso le imprese di Zanardi hanno ritrovato quella energia necessaria per combattere, per affrontare la vita come una curva pericolosa del più difficile contest di un campionato mondiale.   

Questo incidente è ancor più grave del primo ed in queste ore il campione non è ancora fuori pericolo. Eppure anche attraverso i social è palese come tutto il mondo abbia una fiducia cieca in Zanardi , che ha abituato tutti ad imprese fuori dal novero della logica.

Il mondo ha bisogno di Alex Zanardi , della sua purezza di spirito, del suo sorriso da uomo perbene.  

Ancora una volta siamo tutti in prima fila a gridare “Forza Alex Zanardi ”.

Aggiornamento 22 Giugno ore 18:00

Stabili le condizioni di Alex Zanardi, dopo il terzo giorno consecutivo in terapia intensiva. 

Il Campione sembra recuperare, tuttavia il primario dell'ospedale di Siena tiene a precisare che le sue condizioni sono ancora gravi, così come il quadro neurologico. 

Nel corso dei prossimi giorni saranno valutate altre terapie da intrapredere. 

Marco Lasala 

Commenta