27.7 C
Napoli
mercoledì, 27 Settembre 2023
  • Green pass e fine dello smartworking: cosa succederà all’aftermarket ?

    Tornare alla vita ‘di prima’, un desiderio che si sta finalmente concretizzando e che prevede fra i suoi step anche la fine dello smartworking e quindi il ritorno in ufficio.

    Sappiamo che l’epidemia da Covid-19 ha instillato nelle persone, come certificato dall’Osservatorio Continental sulla Mobilità 2020,  un ritorno di interesse per l’auto privata come mezzo di trasporto che garantisce sicurezza, compresa quella sanitaria. Questo atteggiamento si sta probabilmente confermando anche quest’anno e assisteremo quindi ad un aumento della circolazione dei mezzi privati, con un aumento delle necessità di manutenzione. Parliamo quindi per esempio di un aumento dell’usura di pneumatici e freni, per esempio, così come di un non auspicabile ma possibile incremento nel numero dei sinistri, magari delle classiche, piccole collisioni cittadine.

    La fine dello smartworking potrebbe quindi incrementare il business dell’aftermarket ma non solo. Ci sarà un ritorno alla normalità o ad una nuova normalità. Questo implica consumi, efficienza e produttività, ossia un aumento di consumi e reddito. Se questo si avverasse a giovarsene sarebbe anche l’aftermarket: basta infatti pensare a tutte le attività della logistica connessa ai locali pubblici che gravitano intorno agli uffici, in forte ripresa con tutte le ricadute sulla manutenzione dei mezzi commerciali.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie