Sicurezza e salute

Nissan: nuova tecnologia di assistenza alla guida

Nissan punta sulla sicurezza incrementando l’efficacia dei suoi sistemi di assistenza alla guida.

Una nuova tecnologia denominata Ground Truth Perception, Nissan investe su una serie di dispositivi in grado di rilevare potenziali pericoli.

Grazie alla presenza di radar, telecamere di nuova generazione e Lidar, i futuri veicoli del marchio automobilistico giapponese, saranno in grado di rilevare con maggiore accuratezza e precisione, potenziali fonti di pericolo.

Nissan: nuovi sistemi ADAS

Sistemi in grado di leggere ciò che accade nell’ambiente circostante, rilevando con grande anticipo e precisione, ciò che sta accadendo all’orizzonte, lungo il tragitto, un sofisticato algoritmo elabora in tempo reale numerose informazioni, azionando all’occorrenza automaticamente, sterzo e freni per evitare possibili collisioni.

Una tecnologia che può anche rilevare il traffico rallentato, ostacoli in lontananza e incidenti, eseguendo le opportune manovre per evitare un possibile contatto.

Takao Asami, Senior Vice President, Global Research and Development, ha commentato: “Per i clienti è importante sentirsi sicuri a bordo della propria vettura e, guardando al futuro della guida autonoma, crediamo che la tecnologia Ground Truth Perception di Nissan darà un notevole contributo in tal senso.”

Dei Lidar di nuova generazione sono parte integrante di una progetto denominato “Ground Truth Perception”, un sistema di prevenzione che rileva possibili collisioni sul nascere.

Nissan Ambition 2030: un nuovo piano strategico

Una futura tecnologia in grado di controllare la dinamica dei veicoli, LIDAR di ultima generazione in grado di anticipare ciò che sta accadendo all’esterno, elementi fondamentali questi per sviluppare nuovi sistemi di guida autonoma.

Nissan prevede di completare lo sviluppo del suo “Ground Truth Perception” entro la metà degli anni 2020, rendendolo di fatto disponibile sui suoi veicoli a partire dal 2030.

Marco Lasala

Commenta