Ricambi auto

L'aftermarket di Hella: business in crescita

Cresce l'aftermarket di HellaCresce l'aftermarket di Hella.

Nella sua relazione annuale per l'anno fiscale 2020/2021 (dal 1° giugno 2020 al 31 maggio 2021), le vendite consolidate del fornitore globale automotive, rettificate in base a valuta e portafoglio, sono aumentate del 13,3 percento a 6,5 miliardi di euro nell’ultimo anno fiscale (anno precedente: 5,7 miliardi euro). Le vendite registrate sono aumentate del 9.4 percento a 6,4 miliardi di euro (anno precedente: € 5,8 miliardi), tenendo conto degli effetti dei tassi di cambio e delle variazioni di portafoglio.
L'utile rettificato ante interessi e imposte (EBIT rettificato) è più che raddoppiato a  510 milioni di eurp (anno precedente: € 227 milioni) a seguito del significativo miglioramento dello sviluppo del business e della costante rigorosa gestione dei costi; il margine EBIT rettificato è stato di conseguenza dell'8,0 percento (anno precedente: 4,0 percento).  "Lo scorso anno fiscale è stato sfidante e impegnativo. Tuttavia, abbiamo resistito bene anche in questo difficile contesto e, complessivamente, abbiamo chiuso l'anno con successo", dichiara il CEO di HELLA, Rolf Breidenbach. "Prima di tutto, abbiamo compensato ampiamente le conseguenze economiche della pandemia e, allo stesso tempo, abbiamo acquisito molti nuovi business per il futuro, grazie alla nostra gamma di prodotti innovativi" - aggiunge.


Il buon sviluppo nell'aftermarket indipendente di Hella

Nell'ultimo anno fiscale, le vendite nel segmento aftermarket sono cresciute del 7,3%, toccando quota  504 milioni di euro (anno precedente: € 470 milioni). Ciò è dovuto in particolare al buon andamento delle vendite dell‘aftermarket indipendente in Europa. L'utile del segmento ante interessi e imposte è migliorato a 68 milioni di euro (anno precedente: € 46 milioni). Il margine EBIT si attesta quindi al 13,4 percento (anno precedente: 9,7 percento). I principali fattori alla base del miglioramento degli utili sono stati maggiori quote con le licenze software, contenimento dei costi e ulteriori miglioramenti dell'efficienza nella catena logistica.

 

Le previsioni sul futuro di Hella: tra incertezze ed ottimismo

Per l'anno fiscale 2021/2022, attualmente in corso (dal 1° giugno 2021 al 31 maggio 2022), HELLA si attende vendite rettificate in base a valuta e portafoglio in un range compreso tra circa 6,6 e 6,9 miliardi di euro e un margine EBIT rettificato dell'8% circa. "Lo sviluppo del settore continua a essere caratterizzato da grandi incertezze. La produzione globale di veicoli leggeri, per esempio, è particolarmente colpita dagli enormi rallentamenti nelle catene mondiali di approvvigionamento delle risorse e logistica. Ciò avrà anche un impatto sulla nostra attività" afferma Breidenbach. "Tuttavia, grazie al nostro buon posizionamento strategico e tecnologico, siamo fiduciosi di continuare a sviluppare con successo il nostro business, anche in questo contesto difficile, e di diventare ancora più forti sul mercato".

Commenta