Ricambi auto

Ferodo Eco Friction Day/1: pastiglie senza rame e sicure

Bilancio più che positivo per il ‘Ferodo Eco Friction Days’. L’evento, tenutosi venerdì 8 luglio presso il Circuito del Sele di Battipaglia ed organizzato da  Federal-Mogul Motorparts, ha visto un testing su pista delle innovative pastiglie a basso impatto ambientale della gamma Ferodo Eco-Friction.  Il prodotto, immesso sul mercato del primo impianto nel 2014 con Daimler (che l’ha scelto per equipaggiare la Mercedes Classe C), è una gamma di pastiglie a basso contenuto o totalmente prive di rame. Oltre al primo equipaggiamento, le pastiglie freno sono oggi anche disponibili per il mercato del ricambio.

 

Perché l’assenza del rame?

Su scala mondiale c’è una normativa, che sarà effettiva nel 2025, la quale impone ai costruttori di pastiglie l’abbandono del rame (metallo che ha un impatto negativo sull’ambiente) nelle specifiche dei materiali d’attrito. Proprio per questo, Federal-Mogul ha anticipato la futura esigenza del mercato globale con la realizzazione di pastiglie freno senza rame e che assicurano, nel contempo, la massima sicurezza ed efficienza nella frenata.

 

 

Lo sviluppo di Ferodo Eco-Friction

Nelle pastiglie Ferodo Eco-Friction, il rame è sostituito da 30 diversi materiali che assicurano le stesse caratteristiche richieste senza compromessi in termini di performance. La gamma Ferodo Eco-Friction utilizza oggi una serie di solfuri metallici, minerali, abrasivi, fibre, particelle in ceramica e tipi di grafite per raggiungere le stesse caratteristiche di usura e di attrito delle pastiglie contenenti rame. Un articolato e complesso processo di ingegnerizzazione, frutto di numerosi test e verifiche, che ha portato all’impiego di materiali alternativi in grado di fornire le stesse prestazioni di quelle delle tradizionali pastiglie contenenti rame in termini di frenata; rumorosità; caratteristiche di NVH (Noise-Vibration-Harschenss); durata e produzione di polveri.

 

 

 

 

 

CARTA D’IDENTITA’

Federal-Mogul Motorparts vende e distribuisce un ampio portfolio di prodotti al settore aftermarket con oltre 20 dei marchi più riconosciuti a livello mondiale, fornendo al contempo il mercato del primo equipaggiamento. I brand aftermarket della società includono: BERU per i sistemi di accensione; Champion per candele, spazzole tergicristallo e filtri; AE, FP Diesel, Goetze, Glyco, Nüral e Payen per i prodotti motore; MOOG per i componenti telaio; Ferodo, Wagner, Beral, Necto, Duron, Jurid, Stop e Abex per i prodotti frenanti.

 

Commenta