Ricambi auto

Elettronica ed auto: Bosch vara la nuova divisione

Elettronica ed auto: Bosch vara la nuova divisioneL’elettronica Bosch in una sola business unit.

Bosch raggruppa l’esperienza software ed elettronica in un’unica divisione con 17.000 collaboratori. Sappiamo che le auto di oggi stanno cambiando soprattutto per merito dei software e dell’elettronica. Si prevede che il mercato dei sistemi elettronici software-intensive crescerà del 15% da quest’anno fino al 2030. Bosch sta creando, così, una nuova divisione Cross-Domain Computing Solutions, poiché desidera estendere la propria posizione di player referenziato in questo mercato.

L’importanza dell’elettronica in auto

“Già ora, un veicolo contiene circa 100 milioni di righe di codice software. Solo un'azienda con un’ampia esperienza nel campo dell'elettronica e dei software sarà in grado di plasmare il futuro della mobilità", spiega Stefan Hartung, membro del Board di Bosch e presidente del settore di business Mobility Solutions. Il passaggio verso un’elettronica ancora più sofisticata e una maggiore presenza di software porta a un notevole aumento della complessità progettuale. Per la nuova divisione l’obiettivo sarà ridurre questa complessità, applicando soluzioni cross-domain software ed elettroniche. Inoltre, punterà a portare sulla strada veicoli con nuove funzionalità in modo ancora più veloce. Per riuscirci, Bosch ha assegnato alla nuova unità ingegneri software, elettrici ed elettronici dei settori assistenza alla guida, guida autonoma, car multimedia, powertrain e body electronics.

Elettronica: chi guiderà la riunione

Sarà Harald Kroeger, membro del Board di Bosch, responsabile della nuova divisione che in futuro svilupperà sia il software a cui fanno riferimento i computer di bordo e le centraline elettroniche sia il software per altre funzionalità del veicolo: dall’assistenza al parcheggio al sistema Lane Keeping alla musica in streaming. Le nuove funzionalità saranno così rese disponibili molto più velocemente e gli utenti potranno usufruirne aggiornando il software. In questo modo le case automobilistiche potranno offrire ai propri clienti un’esperienza di guida coerente e integrata.

Dare forma alla trasformazione dell’elettronica per autoveicoli

Oltre allo sviluppo software cross-domain, Bosch sta dedicando molte energie all’architettura E/E (elettrica/elettronica) dei veicoli del futuro. Per questo l’azienda affiderà alla nuova divisione anche la responsabilità dello sviluppo di computer di bordo, centraline elettroniche e sensori. La loro interazione senza ostacoli sarà cruciale in futuro.  A tal proposito, Bosch si sta concentrando soprattutto su computer di bordo potenti come base tecnica per la digitalizzazione dei veicoli moderni. A fronte dell’aumento continuo di funzionalità in ogni parte del veicolo, questi computer combinano le attività delle singole centraline elettroniche. dall’inizio del Dall’inizio del 2021, l’intera divisione Car Multimedia e alcune parti delle divisioni Powertrain Solutions, Chassis Systems Control e Automotive Electronics, che sviluppano sistemi elettronici cross-domain software-intensive, saranno accorpate nella nuova divisione Cross-Domain Computing Solutions. Ciò significa che la nuova divisione conterà circa 17.000 collaboratori in oltre 40 sedi dislocate in più di 20 Paesi. Raggruppamento delle competenze produttive Bosch ha già riunito tutte le attività di produzione di elettronica del proprio settore di business Mobility Solutions ad aprile di quest'anno. Ora la divisione Automotive Electronics coordina la produzione di centraline elettroniche e computer di bordo in tutti i settori dell’automotive. Così Bosch sta anche ottenendo effetti sinergici dalla produzione. La nuova rete produttiva impiegherà circa 24.000 collaboratori, in 21 stabilimenti dislocati in 14 Paesi.

Commenta