Ricambi auto

Cosa fare se l’auto non accelera o il motore perde potenza?

Cosa fare se l’auto non accelera o il motore perde potenza?Cosa fare se l’auto non accelera o il motore perde potenza?

Vuoi superare un altro veicolo ma la vettura non risponde a dovere: cosa fare se l’auto non accelera o il motore perde potenza? Diciamo subito che le cause possono essere svariate e sarà probabile dover ricorrere ad un meccatronico per risolvere alla radice il malfunzionamento. È altrettanto vero, però, che alcuni controllo possono essere fatti dall’automobilista. Cosa controllare e cosa fare se l’auto non accelera o il motore perde potenza? Una delle prime cosa da guardare sono i filtri, dell’aria e del carburante; la cosa vale ovviamente sia per i motori diesel sia per quelli a benzina. La prima evenienza è facile da verificare perché il filtro dell’aria è generalmente facile da smontare e controllare: se è molto sporco va sostituito, anche perché un motore che ‘respira’ bene rende meglio e consuma meno.

 

Il riparatore sa cosa fare se l’auto non accelera o il motore perde potenza

Il caso del filtro (o filtri, spesso ce n’è più d’uno) del carburante richiede in genere l’intervento di un meccatronico perché sono spesso sistemati in posizione poco accessibile. Si tratta di componenti costruiti con tecniche sofisticate, come quelli Tecneco, anche perché devono proteggere parti delicate come gli iniettori e la pompa d’iniezione, che nei diesel è particolarmente sofisticata. Anche la pompa del carburante può essere un controllo da fare se l’auto non accelera o il motore perde potenza: se è danneggiata rifornisce il motore in modo irregolare. Fra i componenti che ‘maneggiano’ il carburante un ruolo di primo piano spetta poi agli iniettori, cui spetta il compito di dosare e immettere con precisione il carburante, anche Metano e GPL, nei cilindri. Il loro controllo rientra quindi nel cosa fare se l’auto non accelera o il motore perde potenza.

 

Cosa fare se l’auto non accelera o il motore perde potenza?Controlli elettronici nel cosa fare se l’auto non accelera o il motore perde potenza

Un altro indiziato è il sistema di scarico, divenuto molto complesso per le norme sulle emissioni. Un catalizzatore o un filtro antiparticolato intasati o la valvola EGR difettosa non solo turbano il normale deflusso dei gas di scarico ma alterano i segnali che arrivano alla centralina di controllo del motore.

Sappiamo infatti che l’elettronica controlla tutto nelle automobili ed è quindi logico pensare che un guasto ai sensori possa ‘disturbare’ il normale funzionamento del motore. Nel cosa fare se l’auto non accelera o il motore perde potenza inseriamo quindi controlli al sensore della posizione dell’albero motore, a quello che misura la portata dell’aria in aspirazione e alla sonda Lambda che regola la quantità di carburante.

 

Un controllo alle candele fra il cosa fare se l’auto non accelera o il motore perde potenza

Si tratta di componenti molto sofisticati, prodotti da colossi come VDO (diventata da poco Continental), che devono essere controllati, come molti altri visti prima, da un meccatronico che sappia usare con criterio le attrezzature per la diagnosi. Anche una prova di compressione fa parte del cosa fare se l’auto non accelera o il motore perde potenza: gli sfiati eccessivi tolgono forza e regolarità al propulsore. Non dobbiamo poi dimenticare le candele, un componente ‘antico’ ma ancor oggi irrinunciabile per i motori a ciclo Otto: possiamo svitarle e controllarle anche da soli.

Nicodemo Angì

Commenta