Ricambi auto

Asse Sismi-FAI Autoparts

Pompe OlioAsse Sismi-FAI Autoparts.

C'è una nuova partnership nell’aftermarket internazionale che sempre più si nutre di ponti relazionali.  In questo caso, la collaborazione con l’azienda inglese (FAI Autoparts), specialista mondiale nella produzione di componenti automotive premium, nasce sostanzialmente per ampliare già l’ampio spettro di soluzioni che l’impresa lombarda, con sede a Buccinasco (cittadina dell'hinterland milanese), offre al mercato nazionale di distributori, grossisti ed anche meccanici nel campo della rigenerazione. Le pompe olio nuove a marchio FAI sono la prima novità nell’assortimento Sismi di quest’anno. Non si esclude, in ottica lungimirante, una sinergia più forte in virtù delle esigenze di mercato così da abbinare, in base alle specifiche richieste e compatibilità, prodotti nuovi con quelli rigenerati. Quest’ultimo business green ed ecofriendly su cui si concentra l’operato madre della Sismi. L’azienda vanta una importante expertise. Nasce nel 1993 per volontà del suo amministratore unico Stefano Ghenzi che, forte della sua pluriennale esperienza nel settore della riparazione delle scatole sterzo meccaniche ed idrauliche, decide di creare una realtà che possa validamente contrapporsi al prodotto originale, ai tempi, unica alternativa del mercato. L’impresa si è consolidata nel tempo e ha saputo ampliare la gamma delle proprie lavorazioni, sviluppandosi prima nel ramo della rettifica semiassi e giunti omocinetici. Successivamente in quello delle pinze freno e delle pompe idroguida fino ad arrivare ai più recenti articoli quali compressori clima e turbine. Attenta all'evoluzione del mercato si è sempre addentrata nei vari aspetti tecnici dei prodotti cercando di fornire le risposte giuste per una riparazione di qualità. Attualmente sta incrementando il numero di metri quadri a disposizione del magazzino con un intervento di riorganizzazione degli spazi esistenti e con l'acquisizione di un altro capannone. Già da parecchi anni, infine, la Sismi opera a Genova dove è presente con un deposito merci che serve la Regione Liguria.

Commenta