21.2 C
Napoli
sabato, 18 Maggio 2024
  • Press Information NGK – Nuove Candele

    Press Information

    NGK sviluppa nuove candele per Opel Astra 1.4 Turbo

    ECOTEC

     

    Opel ha scelto l’avanzata tecnologia delle candele di accensione NGK per equipaggiare uno dei suoi principali nuovi modelli. NGK, il produttore leader di candele e sonde lambda, fornisce Opel con una candela a doppio riporto di metallo prezioso, sviluppata esclusivamente per l’Astra 1.4 Turbo ECOTEC, Model Year 2010.

    Il nuovo motore 1.4 litri R4 Turbo (140HP/103 kW) dell’Astra J sostituisce l’aspirato di 1.8 litri e, confrontato col suo predecessore, garantisce un consumo di carburante più contenuto e ridotte emissioni di CO2. La versione 1.8 cc consumava 7.1 litri di benzina per 100 chilometri; per coprire la stessa distanza, il nuovo motore turbo ha un consumo medio di 5.9 litri ed emette, mediamente, 138 g/km di CO2. Questi dati fanno ben figurare il nuovo motore Opel rispetto ai concorrenti attualmente presenti dul mercato.

    Per garantire la massima efficienza di combustione, gli ingegneri di NGK hanno sviluppato la candela IFR7X7G che Opel utilizza in esclusiva su questo nuovo motore. Questa candela è caratterizzata da un elettrodo centrale all’iridio che, grazie all’elevato punto di fusione e alla notevole durezza, fornisce un’ottima resistenza all’erosione e all’azione di corrosione dei gas combusti per l’intera vita utile. Grazie a queste doti il consumo della candela è ridotto al minimo.

    La tecnologia iridio consente la realizzazione di un elettrodo centrale di soli 0.6 mm di diametro, caratteristica utile per minimizzare la tensione di scintilla e assicurare un’ottima qualità di combustione.

    Gli ingegneri di NGK hanno sviluppato l’isolatore ceramico secondo la tecnologia ” Wide Range Design”, così da ridurre il fenomeno dell’imbrattamento tipico delle partenze a freddo. L’elettrodo di massa, infine, è dotato di un’anima in rame, indispensabile nei motori turbocompressi, per evitare surriscaldamenti dell’elemento e per dissipare al meglio il calore sviluppato nella fase di combustione.  

    14 settembre 2010

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie