30.8 C
Napoli
domenica, 14 Luglio 2024
  • Le batterie GS Yuasa stabiliscono lo standard di riferimento per l’energia sostenibile

    Le batterie GS Yuasa stabiliscono lo standard di riferimento per l’energia sostenibile

    GS Yuasa, leader mondiale nella tecnologia delle batterie, ha svolto un ruolo fondamentale nello sviluppo di un futuro dell’energia sostenibile presso il Centro energetico multi-tecnologico della Royal Mint a Llantrisant, in Galles, inaugurato da Infinite Renewables all’inizio di questo mese.

    Il cuore pulsante del Royal Mint Energy Centre è il sistema di accumulo di energia (ESS) a doppia chimica implementato da GS Yuasa. Questo sistema combina in modo unico 1.120 celle agli ioni di litio LIM50EL da 50Ah, note per le loro capacità di scarica rapida e di risposta veloce, con 240 celle al piombo acido SLR1000 da 1000Ah, apprezzate per la loro longevità e robustezza nell’erogazione prolungata di energia.

    Alloggiata in due contenitori separati, questa configurazione avanzata è stata meticolosamente progettata per garantire una distribuzione ottimale dell’energia: le batterie agli ioni di litio vengono utilizzate prevalentemente fino a quando non si scaricano al 20%, a quel punto le batterie al piombo-acido prendono il sopravvento, con la loro corrente che aumenta rapidamente per integrare e supportare le richieste di energia.

    Questa miscela di due chimiche rappresenta la punta di diamante  dell’attuale tecnologia delle batterie, sfruttando i punti di forza di entrambi i tipi di batterie per offrire una soluzione di potenza senza precedenti per il trasferimento e la distribuzione di energia.La prima EES al mondo di questo tipo è stata installata presso lo stabilimento di produzione del produttore giapponese di batterie, situato a pochi passi da Ebbw Vale, dove una combinazione di turbine eoliche, 3.000 pannelli solari e batterie di accumulo forniscono energia verde affidabile ed economica alla fabbrica.

    L’importanza e l’ingegnosità dell’ESS

    Peter Stevenson, Senior Technical Coordinator di GS Yuasa Battery Europe, ha sottolineato l’importanza e l’ingegnosità dell’ESS durante il lancio. “Il nostro sistema a doppia chimica rappresenta l’ultimo ritrovato della tecnologia delle batterie sostenibili. Non offre solo energia, ma garantisce anche efficienza e sostenibilità nel soddisfare le richieste energetiche di importanti istituzioni come la Royal Mint”.

    La Royal Mint è un’istituzione molto rispettata che vanta una storia di oltre 1.100 anni. Fondata originariamente per produrre monete per l’Inghilterra, da allora si è evoluta fino a diventare la zecca più importante del mondo, producendo monete, valuta e medaglie per una serie di Paesi.L’Energy Centre, che comprende un parco solare da 2 MW, due turbine eoliche e un’unità di cogenerazione di calore ed energia (CHP) insieme all’ESS di GS Yuasa, è stato sapientemente progettato per fornire circa il 75% del fabbisogno energetico della Royal Mint e ha il potenziale per alimentare una microgrid collegata alle aziende adiacenti. L’intero progetto brilla come un faro per un futuro più pulito e più verde.

    La sostenibilità al centro di tutto

    Inga Doak, responsabile della sostenibilità della Royal Mint, ha espresso tutto il suo ottimismo, affermando: “La sostenibilità è al centro di tutto ciò che facciamo come azienda e questo è un altro passo entusiasmante nel percorso di sostenibilità della Royal Mint, che ci aiuta a raggiungere il nostro obiettivo di diventare net zero entro il 2050”.

    Il Royal Mint Energy Centre fa parte del progetto Generation, Consumption, Storage, Supply e mostra come le partnership e le innovazioni possano accelerare il cammino verso un futuro più sostenibile. Con il sostegno del Fondo europeo di sviluppo regionale, del governo gallese e di Albion Community Power, il tutto rappresenta una testimonianza degli sforzi di collaborazione per un domani più verde.

    Per maggiori informazioni su GS Yuasa, visitate il sito www.gs-yuasa.eu

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie