30.8 C
Napoli
domenica, 14 Luglio 2024
  • Infradito si, infadito no: la legge non punisce chi si mette alla guida con scarpe aperte

    Molti potrebbero pensare che guidare con sandali o infradito potrebbe essere probito dalle legge. Nulla di più falso. Il sito della Polizia di Stato in proposito è abbastanza chiaro: “non esiste – si legge –  più alcun divieto dal 1993 circa l'uso di calzature di tipo aperto (ciabatte, zoccoli, infradito) durante la guida di un veicolo nè è vietato guidare a piedi nudi. Il conducente deve autodisciplinarsi nella scelta dell'abbigliamento e degli accessori al fine di garantire un'efficace azione di guida con i piedi (accelerazione, frenata, uso della frizione)”. Il tema oggi è di grande attualità visto anche il periodo di calura estiva ormai arrivata nel nostro Paese.
     

    Quindi, se il pericolo di multa è scampato, bisogna però non far mancare mai il buon senso quando ci si mette al volante. Il tutto per garantire sempre la totale sicurezza nella guida del proprio veicolo. I problemi, però, se non sono di natura sanzionatoria, potrebbero giungere dall’assicurazione in caso di sinistro veicolare. Un fattore, quello del guida con scarpe aperte o a piedi nuti, che la compagnia potrebbe adoperare, in sede di liquidazione del danno, al fine di eventualmente assegnare  un concorso di colpa all’autista che non sia stato capace di frenare tempestivamente.

     

    Redazione Inforicambi

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie