13.7 C
Napoli
giovedì, 22 Febbraio 2024
  • De Tomaso Pantera: ritrovato uno splendido esemplare abbandonato

    De Tomaso Pantera

    Fu uno dei punti di riferimenti italo-americani degli anni ’70, dall’Emilia al mondo per farsi riconoscere: stiamo parlando della De Tomaso Pantera, la sportivissima e iconica vettura granturismo prodotta in Italia e in America – su invito di Ford – per vent’anni, fino all’inizio dei ’90.

    È stata a lungo una fra le supercar più amate di sempre, icona di stile oltre che di velocità, la Ford De Tomaso Pantera è stata capace di segnare un tempo ben definito e ora torna alla luce negli Stati Uniti: l’esemplare del 1972  è stato infatti scoperto dopo esser stato fermo per ben 46 anni in un garage americano, sotto una coltre di nubi e polvere.

    Il proprietario lo aveva infatti ricevuto, insieme ad altre vetture sportive, in eredità dal padre ma non si era mai preoccupato di metterla in moto o prendersene cura. Inconscio, evidentemente, del pezzo di storia a disposizione.

    Tutto parte da un TV-show molto famoso negli Stati Uniti. A scoprire l’esistenza della vettura infatti è stato Bryan Cotter, cacciatore di auto abbandonate e protagonista del fortunato programma “Barn Find Hunter” in America.

    Finale romanzesco per la storica De Tomaso Pantera abbandonata

    Un episodio degno di un finale da romanzo, dopo aver trovato la De Tomaso Pantera abbandonata, il ragazzo ha poi convinto il vecchio proprietario a vendergliela e adesso vuole restaurarla completamente per riportarla agli antichi splendori di un tempo.

    Nonostante i quasi 50 anni passati al “fresco”, l’esemplare di De Tomaso Pantera del 1972 appena riportata alla luce presenta tutte componenti originali, una carrozzeria in buone condizioni con pochi segni di ruggine e degli interni quasi perfetti, dotato di motore Ford V8 Cleveland originale.

    La storia della De Tomaso Pantera

    La storia della Pantera parte oltre cinquant’anni fa. Fu prodotta tra il 1971 e il 1991 grazie alla particolarissima partnership tra Ford e De Tomaso in Emilia Romagna.

    L’azienda americana cercò di acquistarla negli anni ’60, in un periodo in cui trattava con la FerrariFord vendette la Pantera tramite i concessionari Lincoln-Mercury negli Stati Uniti tra il 1971 e il 1975. La crisi americana frenò però il songo ben prima di quanto auspicato. La Pantera è un simbolo della cosiddetta epoca d’oro delle vetture sportive.

    Rimane ancora oggi una delle più affascinanti automobili italiane del ventesimo secolo, con un valore di mercato che si aggirerebbe oggi sui 10mila dollari.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie