23.3 C
Napoli
venerdì, 24 Maggio 2024
  • Mercedes frena sulla produzione di auto elettriche

    Mercedes-Benz

    Le auto elettriche non decollano. La domanda non corrisponde alle previsioni e anche Mercedes frena sulle vetture eco sostenibili.

    I prezzi risultano ancora troppo alti ed ecco che, proprio nel giorno in cui la presidente Ursula Von Der Leyen conferma il 2035 come l’anno per il ban ai motori a scoppio, Mercedes intanto si consola: potrà aggiornare la tecnologia e produrre auto a combustione interna fino al prossimo decennio. In pratica proseguirà i programmi di sviluppo dei suoi motori endotermici.

    Mercedes frena sulle auto elettriche: “la parità di costo è ancora lontana”

    Nel 2021 la Casa della Stella a Tre Punte aveva annunciato l’intenzione di diventare un costruttore esclusivamente elettrico entro la fine del 2030, passando per un 2025 fatto di sole piattaforme native; a patto, però, di essere in sintonia con le condizioni di mercato. Sembrano proprio queste a non soddisfare la stella a tre punte. “La parità di costo è lontana” – ha affermato l’amministratore delegato Ola Källenius – e arriva la frenata.

    Se prima a Stoccarda ritenevano possibile arrivare già al 2030 con un mix di vendite composto per il 100% da elettriche, ora si prevede di raggiungere il 50%. E comprendendo le ibride. Il cambio di rotta conferma dunque la condizione indicata nel 2021: la Mercedes sta rallentando la transizione perché ha intenzione di soddisfare “le diverse esigenze dei clienti fino al 2030“, ossia anche di quella parte del mercato che molto probabilmente non passerà all’elettrico per un motivo o per un altro.

    La questione è sempre la stessa. Le elettriche costeranno più delle auto tradizionali “per molti anni”, allontanando sempre di più quella parità di costo che si pensava a portata di mano. Insomma, anche a Stoccarda si trovano a dover affrontare la realtà di un mercato che va in una direzione contraria rispetto a quella indicata da politici e istituzioni europee.

    Leggi anche – Il flop delle auto elettriche in Italia 

    La Mercedes porterà comunque avanti la sua strategia elettrica – conferma Källenius – ma continuerà anche ad aggiornare le produzioni tradizionali. “Non ci sarà un’architettura completamente nuova per i modelli con motori a combustione, ma stiamo lavorando per rinfrescare quelle esistenti e sviluppando tutta la gamma endotermica per rispondere alle future normative sulle emissioni“.

    Infine, una novità che fino a oggi sembrava impensabile: lo sviluppo, già in corso, di un “nuovissimo quattro cilindri benzina entry level”, che sarà lanciato sul mercato “circa 9-12 mesi dopo il debutto del primo modello elettrico sulla piattaforma Mma“.

    Intanto, il gruppo Mercedes, in linea con i concorrenti, ha archiviato un 2023 di solidi utili. I profitti hanno sfiorato i 20 miliardi di euro, poco al di sotto di quelli del 2022. I ricavi sono saliti a 153 miliardi, 3 in più dell’anno prima.

    Quanto costa una mercedes elettrica e quanti km può fare

    La Mercedes EQA 250 ha un prezzo di partenza di 50.189 euro, che può scendere a circa 41.000 euro con gli eco-incentivi. Questa versione offre un’autonomia che supera i 400 km in ciclo WLTP, adatta per l’uso cittadino e viaggi medi-lunghi.

    A cura di Valeria di Giorgio

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie