11.7 C
Napoli
venerdì, 01 Marzo 2024
  • Liqui Moly: verso il traguardo del miliardo di euro

    Liqui Moly

    La Liqui Moly è in rotta verso il traguardo del miliardo di euro, nel 2023 il suo fatturato è aumentato di quasi il 15% per un totale di 917 milioni di euro.

    Una conseguenza dovuta al netto incremento di vendite di oli e additivi, i due amministratori delegati della Liqui Moly, Gunter Hiermaier e il Dr. Uli Weller sono soddisfati del risultato annuale.

    Al fine di rafforzare la produzione e la logistica è previsto sono previsti ulteriori investimenti di oltre 20 milioni di euro nelle sedi tedesche di ULM e Saarlouis.

    La direzione da prendere è ben chiara in Liqui Moly, continuare a crescere, superare il miliardo di euro non è affatto un limite, anzi, occorre rafforzare in tal senso l’attività di esportazione, aumentare la digitalizzazione e la fidelizzazione con i clienti ed espandersi i nuovi settori come, ad esempio, quelli inerenti i veicoli elettrici.

    Il nostro obiettivo è raggiungere un miliardo di euro di fatturato nel 2025. Siamo in grado di anticiparlo di un anno“, afferma fiducioso Günter Hiermaier.

    Anche il suo collega, il Dr. Weller, da un anno amministratore delegato dell’azienda di Ulm, trae un bilancio positivo dal 2023: “Le condizioni quadro erano pessime. I prezzi dell’energia, i costi logistici e l’inflazione ci colpiscono duramente. Non possiamo e non vogliamo trasferire l’aumento dei costi 1:1 tra i nostri clienti. La maggior parte degli aumenti dei prezzi la dobbiamo assorbire noi. L’unica cosa che aiuta è adoperare tagli dove non fa male a nessuno e vendere di più in tutto il mondo“.

    A quanto pare, LIQUI MOLY riesce a farlo molto bene. I volumi di produzione e di vendita sono in aumento. “Nella produzione di additivi abbiamo ormai raggiunto il nostro limite di capacità. Dalla linea di produzione di Ulm sono usciti più di 18,5 milioni di confezioni. L’ampliamento della nostra produzione ci alleggerisce il carico di lavoro. Nel 2024 prevediamo di produrre 22 milioni di confezioni“, afferma Günter Hiermaier. Anche la produzione di oli a Saarlouis ha raggiunto quasi il limite. “Investimenti di milioni ci aiutano ad aumentare le quantità prodotte”, spiega il dott. Weller.

    L’impianto petrolifero di Saarlouis ha prodotto ben 94.000 tonnellate di lubrificanti nel 2023, oltre il 9% in più rispetto al 2022. Gli oli motore hanno rappresentato la maggior parte prodotta, seguiti dagli oli per cambio. “I nostri sistemi di riempimento per piccoli contenitori raggiungono il loro limite di capacità con queste quantità. Abbiamo fatto investimenti ingenti per aumentare i volumi di produzione”, afferma il dott. Weller. In generale, l’intero limite di capacità dell’impianto petrolifero è in vista e ammonta a 120.000 tonnellate all’anno. Con una crescita costante avremmo raggiunto il nostro limite massimo in tre anni, se non avessimo continuato a investire nella sede“, continua il dott. Weller.

    Nel 2023 la Liqui Moly ha creato circa 50 nuovi posti di lavoro per una crescita dei suoi dipendenti del 5%.

    Ai dipendenti è stato applicato il contratto collettivo ed è stata pagata una compensazione per l’inflazione di 3.000 euro.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie