10.2 C
Napoli
giovedì, 18 Aprile 2024
  • Imola – Ricettavano autoricambi

    A quel punto gli uffici trentini e quelli imolesi si sono messi in contatto per indagare sul caso della sparizione di ricambi e accessori per auto.I sospetti si sono concentrati su un dipendente della ditta, un operaio imolese di 27 anni, che venerdì scorso è infatti stato pedinato dagli agenti. Dopo essersi incontrato con altre tre persone, risultate poi essere un 34enne di Solarolo, un 32enne di Castel San Pietro e un 39enne di Castelbolognese, è stato seguito fino all’hinterland di Molinella dove si sospettava dovesse ritirare la refurtiva.Da un garage sulla cui proprietà si sta ora indagando, i quattro hanno cominciato a tirare fuori scatoloni su scatoloni e a caricarli in macchina. Prima che ripartissero, però, è intervenuta la polizia. negli scatoloni erano contenuti pezzi di ricambio di marca e accessori per auto di vario genere. Solo di candele ne sono state contate 2.800, valore stimato intorno ai 30mila euro.Immediatamente è scattata la perquisizione anche a casa dei quattro fermati. E mentre a casa di due di loro non è stato trovato nulla, nel garage dell’imolese e del più anziano del gruppo di Castelbolognese, sono stati rinvenuti altri pezzi, tutti posti sotto sequestro.Ora le indagini proseguono, intanto i quattro operai (uno solo dei quali con precedenti specifici di polizia) sono stati denunciati per ricettazione.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie