23.3 C
Napoli
venerdì, 24 Maggio 2024
  • Gruppo Renault: nel 2023 ricavi per 52,4 miliardi di euro

     

    Luca De Meo - CEO Renault Group

    Renault si conferma uno dei gruppi automobilistici più sani dal punto di vista dei ricavi e in prospettiva futura.

    Nel 2023 la Renault ha registrato 52,4 miliardi di ricavi; in crescita del 13,1%(+17,9% a tassi di cambio costanti) sul 2022 e un margine operativo record a 4.1 miliardi pari al 7,9% dei ricavi, 1,5 miliardi in più rispetto all’anno precedente con un margine operativo record nelle auto;

    Risultati record che sono il frutto di un enorme lavoro di squadra – ha detto il CEO Luca De Meo – e riflettono il successo della strategia Renaulution.

    Alla luce di questi risultati, il marchio è pronto per il debutto con la sua nuova Ranault 5 al Salone di Ginevra 2024, frutto di questi risultati e di un processo di trasformazione del gruppo francese ed ha anche lanciato la futura Twingo nel 2026, definendola “un vero jolly” che rivoluzionerà lo sviluppo dei prodotti Renault.

    Luca De Meo, AD del Gruppo Renault ha sottolineato l’importanza di questa vettura, programmata per il 2026, come un’opportunità per riscrivere le regole del gioco nel settore automobilistico, offrendo un prodotto competitivo a costi accessibili.

    I risultati che ha raggiunto Renault nel 2023 sono certamente storici per il marchio e indicano una redditività significativa.

    La performance finanziaria dell’azienda ha superato le previsioni, dimostrando la capacità di autofinanziamento nonostante l’annullamento dell’IPO di Ampere, la divisione elettrica e software, grazie a un cash flow di 3 miliardi di euro, il doppio rispetto all’anno precedente.

    E rispetto alla fusione con altri costruttori, Ranault fa sapere che non vi è alcuna possibilità. “Una fusione – puntualizza il supermanager italiano alla guida del grande gruppo automobilistico francese – riesce solo quando c’è la volontà di entrambe le parti. Per quanto mi riguarda, cerco di dare un nuovo senso a Renault. Il punto di partenza è stato molto complicato. Ma nel 2023 abbiamo realizzato performance storiche mai raggiunte nell’azienda. Continueremo a fare belle auto per i clienti, dotate di buone tecnologie. Quando parti da questo, non ti sbagli mai. Continueremo anche a ridurre i nostri costi per ridurre i prezzi”.

    A cura di Valeria di Giorgio

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie