Lavoro ed Economia

Garanzia Giovani in Campania: le modalità per ospitare i tirocini retribuiti

Nell’ambito del programma europeo “Garanzia Giovani”, che favorisce l’avvicinamento al mercato del lavoro dei giovani tra i 15 e i 29 anni che non studiano, non lavorano e non sono impegnati in alcun percorso formativo, il piano di attuazione “Garanzia Giovani in Campania” offre ai datori di lavoro pubblici e privati insistenti sul territorio campano la possibilità di ospitare tirocini, della durata massima di sei mesi, riconoscendo al tirocinante un contributo mensile, di entità massima pari a 500 euro, a titolo di entità di partecipazione, e al datore di lavoro un contributo per il finanziamento degli oneri assicurativi obbligatori dei tirocinanti.
 

Attivazione dei tirocini

Per utilizzare tali opportunità le imprese o gli enti ospitanti i tirocini devono registrarsi al sito www.bandidg11.regione.campania.it e compilare on line il progetto di adesione al programma specificando il settore di attività, l’articolazione e gli obiettivi del tirocinio, i profili previsionali previsti.
 

Iter

Entro un mese dall’invio della domanda, la Regione Campania autorizza la realizzazione del progetto accertato che vi sia la disponibilità di risorse finanziarie e che sia coerente con le funzioni e le dimensioni del soggetto ospitante.  Una volta ottenuta l’autorizzazione il soggetto ospitante dovrà provvedere a:

-          pubblicare sul portale “clicklavorocampania” l’annuncio per la raccolta delle candidature dei giovani

-          stipulare con un soggetto promotore la convenzione e il progetto formativo previsti dal regolamento

-          inviare la comunicazione di attivazione del tirocinio con il modello UNILAV attraverso il sito co.lavorocampania.it

 

Contributo

Attivato il tirocinio la Regione Campania si attiva per erogare il contributo finanziario ai giovani partecipanti al tirocinio attraverso l’ INPS il quale corrisponderà gli indennizzi dovuti direttamente ai destinatari tramite bonifico bancario o altra modalità di pagamento.  La procedura è già attiva e lo sarà fino a esaurimento delle risorse finanziarie disponibili e comunque non oltre il 31 dicembre 2015.
 

Per maggiori informazioni sulla misura,  per assistenza alla compilazione dell’istanza e per le corrette modalità di presentazione della stessa è possibile contattare lo studio della dottoressa Flavia Stanco, in via Partenio, 50 ad Avellino, (3382354353, studiostanco@gmail.com)
 

FLAVIA STANCO

                                                               Commercialista esperta in materia di finanza agevolata

Commenta