18.8 C
Napoli
mercoledì, 22 Maggio 2024
  • Auto usate: nel 2024 saranno meno care?

    Auto usate

    Secondo una recente analisi condotta da Auto1 Group Index, nel 2024 il prezzo delle auto usate subirà un sensibile calo, diventando più accessibili.

    Nel 2023 il prezzo delle auto usate è rimasto sostanzialmente stabile, rispetto al 2022 il calo è stato dell’1,6% da gennaio a dicembre.

    C’è un dato da analizzare che però la dice lunga su quanto ancora il prezzo sia ancora elevato rispetto al 2019, in media è comunque più alto del 25% in confronto alla situazione pre-pandemica.

    Per i dealer (7,6%) questa situazione è piuttosto conveniente, l’attuale livello dei prezzi è per loro molto positivo per il proprio business mentre per il 38% gli attuali prezzi delle automobili usate hanno un impatto decisamente negativo sul proprio business, per il 54,4% degli intervistati non ritiene che il prezzo influisca in modo neutro sulla propria attività.

    I prezzi delle auto usate sono destinati a rimanere stabili nel 2024

    Secondo il sondaggio di Auto1 Group Index solo il 25,9% degli intervistati ritiene che i il costo delle usate resteranno stabili nel 2023 mentre il 13% crede che aumenteranno, ben il 61,1% invece pensa che diminuiranno nel corso di quest’anno.

    Sono i dealer italiani e quelli tedeschi a credere che i prezzi dei veicolo di seconda mano diminuiranno quest’anno, di contro il 52,6% dei concessionari francesi e il 51,9% pensa che i prezzi diminuiranno.

    Moritz Lück, SVP Sales & Operations di AUTO1 Group ha dichiarato: “Oltre il 60% dei nostri partner europei prevede che i prezzi delle auto usate diminuiranno nel corso dell’anno. Guardiamo con favore ad un calo dei prezzi delle auto usate poiché questo porrebbe un maggior numero di consumatori nelle condizioni di poter nuovamente accedere alle auto usate. Ci aspettiamo effetti positivi sulle transazioni commerciali e non vediamo l’ora di supportare e collaborare con i nostri dealer partner affinché il 2024 sia un anno decisamente positivo”.

    Cosa succederà realmente è difficile prevederlo, sta di fatto che la bolla che si era creata anche per via dei tempi di consegna eccessivi delle auto nuove, fattore dovuto principalmente alla scarsità di microchip, è destinata a sgonfiarsi.

    Leggi anche – Hertz dismetterà 20mila auto elettriche 

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie