Fiere ed eventi

Illuminazione ed elettronica a servizio della guida autonoma

Non sono più grandi di una scatola di fiammiferi. E questo permette ad esempio l’installazione all’interno dei paraurti, l’integrazione nelle modanature laterali delle portiere, oppure negli elementi della parte posteriore del veicolo garantendo la copertura a 360 gradi della visuale: caratteristica fondamentale per i sistemi di parcheggio automatico. Sono i “CompactRadar”: componenti radar particolarmente robusti e resistenti agli agenti atmosferici sempre più importanti per la sicurezza e il comfort dei veicoli dotati di sistemi di assistenza alla guida. Illuminazione ed elettronica si uniscono per migliorare, dunque, la guida autonoma. Hellainsieme a NXP e InnoSenT,  ha sviluppato una nuova generazione di sensori basata sulla tecnologia a 77 GHz. L’introduzione sul mercato della gamma è prevista per il prossimo anno. Al  Consumer Electronics Show di Las Vegas, conclusosi lo scorso 12 gennaio, i visitatori hanno potuto provare in anteprima queste soluzioni in combinazione con i sistemi di telecamere e fanaleria intelligente. Nella manifestazione statunitense, lo specialista dell’illuminazione ha anche colto l’occasione per svelare il concept del modulo proiettore HD84 che consiste in un insieme 84 Led gestibili singolarmente. Attraverso una telecamera frontale (gestita da un software ad hoc) generalmente posizionata dietro al parabrezza, questi proiettori ricevono le  informazioni utili alla migliore distribuzione del fascio di luce e per adattarlo a traffico, condizioni atmosferiche e della strada. 

Commenta