Fiere ed eventi

L'aftermarket riparte da Imola

L'aftermarket riparte da ImolaL'aftermarket riparte da Imola.

L’intera filiera dell’automotive si riunisce, per la prima volta in presenza dopo il prolungato semaforo rosso imposto dalla pandemia, per discutere sullo stato attuale del comparto e condividere attivamente istanze e opportunità di un settore alle prese con un cambio di paradigma epocale.

L'evento si chiama Mission Restart: 2 giorni di expo, conferenze, workshop organizzata da Autopromotec, BtheOne Automotive, Duessegi Editore e Quattroruote Professional (Editoriale Domus) in programma il 13 e 14 ottobre presso l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, storica cornice dedicata ai motori.

La filiera aftermarket si confronta sul nuovo modello economico-industriale

Gli organizzatori hanno messo a fattor comune le proprie expertise per creare un evento di interesse globale, all’interno del quale riunire case automobilistiche, concessionari e l’intero mondo dell’industria dell’aftermarket, per discutere del nuovo paradigma economico-industriale che ha preso forma dopo la fase di emergenza causata dalla pandemia. Un’occasione unica di confronto, con un panel di interventi che assicura una panoramica a 360 gradi, dibattendo temi caldi per l’intero settore automotive, con la partecipazione straordinaria di grandi nomi dell’industria e delle associazioni di categoria che rappresentano tutta la filiera.

L'aftermarket sotto la lente analitica

La prima giornata di lavori sarà interamente curata da Editoriale Domus e dedicata al convegno #backontrack: un progetto-movimento inedito con cui il gruppo, grazie all’operato di Quattroruote, Quattroruote Professional, Dueruote e tuttoTrasporti, fin dal maggio 2020 ha voluto sostenere l’agire comune della filiera auto/moto/mezzi pesanti.

Il convegno sarà l’occasione per dare voce ai diversi comparti dell’industria di settore: una serie di panel tematici - dedicati al mercato automotive, ai veicoli industriali e al mondo delle due ruote -  promossi e moderati dai giornalisti delle testate del gruppo Editoriale Domus, riuniranno gli esponenti delle principali associazioni di categoria. Ampio spazio sarà riservato anche al settore dell’aftermarket, con un tavolo all’autoriparazione, e alle innovazioni tecnologiche per fare il punto sull’evoluzione dei sistemi ADAS.  

La seconda giornata di lavori avrà un calendario altrettanto ricco di incontri ed approfondimenti: ampio spazio sarà dedicato al convegno Revisioni oggi e domani, a cura di Autopromotec e co-organizzato da Alpi Consortile, per fare il punto sul quadro legislativo delle revisioni e degli ispettori e sugli sviluppi conseguenti alle novità normative e tecnologiche in un dialogo che coinvolgerà, in particolare, alcuni responsabili generali del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile – Direzione Generale della Motorizzazione.

Avrà luogo nella cornice di Mission Restart anche il 4° Automotive Campus, evento a cura di Duessegi Editore (organizzato da GA-il giornale dell’aftermarket, il giornale del meccanico, ioCarrozziere e GA-moto) dedicato ai temi di attualità e alle normative sull’autoriparazione, con un’importante panoramica sull’auto connessa, sull’accesso ai dati, sulla carrozzeria con una prospettiva di respiro normativo, tecnico e istituzionale. Si parlerà dei trend e dei bilanci delle principali aziende della distribuzione ricambi e dello sviluppo dell’elettrico con una visione dell’Italia e dell’Europa. Sono previste inoltre alcune tavole rotonde dedicate al dialogo aperto tra gli operatori quali componentisti, flotte e assicurazioni, gruppi d’acquisto e le Confederazioni degli Autoriparatori.  

Focus sui cambiamenti e sul futuro nel modello distributivo dei ricambi per gli incontri coordinati da BtheOne Automotive. Si tratterà dell’evoluzione del ruolo dell’officina con l’avvento dell’elettrico e dell’importanza fondamentale della fidelizzazione attraverso Case History.

L’evoluzione digitale nell’aftermarket

Sarà un altro tema affrontato da BtheOne Automotive, che parlerà di come gli strumenti digitali possano essere la chiave per far vivere al cliente finale un’esperienza nuova, che ne aumenti la soddisfazione e che di conseguenza generi fatturato incrementale per la carrozzeria. Ci sarà spazio anche per gli approfondimenti sul mercato dei pneumatici autocarro e sulla logistica.

Commenta