30.3 C
Napoli
sabato, 20 Luglio 2024
  • Dott e il Rapporto di Sostenibilità 2023: la rigenerazione riduce le emissioni di CO2

    Dott e il Rapporto di Sostenibilità 2023

    È stato pubblicato da Dott, leader nel settore della micromobilità urbana in sharing, il terzo Rapporto Annuale di Sostenibilità.

    Uno studio che dimostra quanto i progressi fatti nella trasformazione della mobilità urbana stiano portano indubbi effetti positivi sull’impatto ambientale. Nei risultati sul Rapporto di Sostenibilità 2023, sono evidenziati diversi aspetti che mostrano i progressi compiuti nel campo della rigenerazione dei veicoli.

    Dott attraverso le sue strutture dedicate è intervenuta nel corso del 2023, sulla durata dei suoi veicoli, con risultati sorprendenti. I rifiuti prodotti sono diminuiti del 49%, 18.000 i veicoli rigenerati e circa 10.000 le componenti revisionate.

    Queste le parole di Maxim Romain, Co-Founder e COO di Dott, che in occasione di un intervento stampa sulla rigenerazione completa di 10.000 monopattini, ha dichiarato “Nel 2022 abbiamo raggiunto l’adozione di massa del nostro servizio, raddoppiando il numero di noleggi e, al contempo, continuando a ridurre le nostre emissioni di carbonio. Abbiamo dimostrato il nostro impegno per la sostenibilità con un importante programma di rigenerazione dei mezzi, ricostruendo completamente 10.000 monopattini per raddoppiare la loro vita, eliminando la necessità di produrre altri veicoli. Concentrandoci su operazioni responsabili, intendiamo continuare a generare un impatto positivo per le persone che vivono nelle città in cui operiamo.”

    Dott e Centri di Guida Sicura ACI

    Interessante anche la partnership con i Centri di Guida Sicura ACI, un binomio che consente di muoversi velocemente in città attraverso uno strumento di mobilità sostenibile e sicuro.

    Vittorio Gattari, Direttore Relazioni Istituzionali di Dott, aggiunge: “Siamo estremamente orgogliosi di avviare un programma di Guida Sicura in collaborazione con ACI. Questa iniziativa congiunta riflette pienamente il nostro impegno verso la sicurezza stradale: abbiamo già investito molto in veicoli più robusti, con ruote più grandi, frecce, doppio freno, e in soluzioni software come il controllo della velocità automatico che hanno portato il tasso di incidentalità nello sharing vicino allo 0. Confidiamo che insegnare ai cittadini, soprattutto per chi è alle prime esperienze con il mezzo, le regole della strada e come guidare in modo sicuro e consapevole il monopattino contribuisca a far calare anche il tasso di incidentalità dei mezzi privati.”

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie