30.3 C
Napoli
sabato, 20 Luglio 2024
  • Stellantis: 30 modelli ibridi entro la fine del 2026

     

    Stellantis: 30 modelli ibridi entro la fine del 2026

    Stellantis amplia la disponibilità dei suoi modelli ibridi, al fine di soddisfare la crescente domanda da parte dei clienti in Europa.

    A essere richieste sono le vetture dotate della nuova tecnologia ibrida eDCT. Stellantis lancerà entro la fine del 2026, ben trenta nuovi modelli ibridi.

    Una decisione che arriva a seguito a una crescita del 41% della richiesta di modelli ibridi in Europa, nel 2024 i volumi di vendita sono quasi raddoppiati.

    Stellantis prevede di incrementare ulteriormente i suoi volumi con il lancio dei nuovi modelli, il Gruppo automobilistico è oramai leader nella vendita di veicoli a basse emissioni e che comprendono anche auto elettriche, a celle a combustibile, ibridi e ibridi plug-in nei segmenti A e B.

    “In un periodo storico in cui la sostenibilità incontra l’innovazione, Stellantis rinnova il suo impegno nel far progredire la tecnologia ibrida per i clienti europei”, ha dichiarato Uwe Hochgeschurtz, Chief Operating Officer di Stellantis per l’Europa allargata. “Questa tecnologia migliora l’efficienza e le performance dei motori a combustione tradizionali, e ci proietta verso un futuro con emissioni ridotte, autonomia dei veicoli estesa e maggiore accessibilità in termini economici per i clienti”.

    Stellantis: i nuovi modelli con tecnologia Hybrid in arrivo o già disponibili

    • Alfa Romeo: Junior e Tonale
    • Citroën: Nuova C3, Nuova C3 AirCross, C4, C4X, C5 AirCross e C5X
    • DS: DS 3 e DS 4
    • Fiat: Panda e 600
    • Jeep: Avenger, Renegade e Compass
    • Nuova Lancia Ypsilon
    • Maserati: Grecale
    • Opel/Vauxhall: Corsa, Astra, Astra SportsTourer, Mokka,
    • Frontera e Nuovo Grandland
    • Peugeot: 208, 308, 308 SW, 408, 2008, Nuovo 3008 e Nuovo 5008

    Abbiamo sviluppato una gamma di soluzioni ibride molto competitiva. La stiamo potenziando con la nuova tecnologia eDCT e applicando con successo a una vasta gamma di modelli, rendendola accessibile a quanti più clienti possibile”, ha dichiarato Sébastien Jacquet, Deputy Chief Engineering Officer di Stellantis. “I veicoli ibridi sono facili da utilizzare e non richiedono di cambiare abitudini rispetto ai veicoli tradizionali a combustione interna. La nostra tecnologia avanzata eDCT permette al motore endotermico di rimanere spento, in particolare durante la guida a bassa velocità, riducendo le emissioni di CO2 e il consumo di carburante. Non si tratta di semplici sviluppi tecnici, ma di una vera e propria innovazione alla portata di tutti”.

    Tecnologia eDCT

    Con questa innovativa tecnologia al motore endotermico viene affiancato un’unità elettrica da 21 kW che offre inevitabili benefici nella guida in città e quando il pilota richiede più carico e potenza. La batteria a 48 V da 0,9 kWh garantisce, in modalità EV, un’autonomia fino a 1 km. Durante la decelerazione o la frenata, il motore elettrico passa alla funzione di generatore, catturando l’energia cinetica e ricaricando la batteria.

    Un Belt Starter (sistema di avviamento azionato a cinghia) permette di passare rapidamente e in modo fluido dalla modalità elettrica a quella ibrida.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie