Automotive

Skoda ENYAQ iV elettrica e modulare

Skoda Enyaq iV è un veicolo full electric.

Così la nuova Skoda Enyaq iV sta per arrivare sul mercato utilizzando tuttavia la piattaforma modulare elettrica Volkswagen.

Dimensioni importanti per la Skoda Enyaq iV

Lunga 4,648 mt, larga 1,877 mt e alta 1,618 mt., avrà una vano bagagli con una capacità minima di 585 litri.

Caratteristica del modello è la posizione del motore, collocato posteriormente così come la trazione, esattamente come le prime Skoda prodotte oltre un secolo fa.

E, per celebrare l’anno di fondazione della Skoda , 125 anni fa, per questo modello al momento del lancio sarà approntata una versione speciale chiamata “Founder’s Edition” con la produzione limitata a soli 1895 esemplari.

Una Skoda Enyaq iV offerta in...

Vari saranno gli allestimenti e motorizzazioni del futuro SUV ceco: la Enyaq iV 50, sarà dotata di batteria agli ioni di litio da 52 kWh capace di sviluppare una potenza di 150 CV con una autonomia di 340 km, mentre iV 60 avrà in dotazione la batteria da 62 kWh con una potenza di 180 CV ed una autonomia di 390 km.

Anche una vRS per la Skoda Enyaq iV

Infine la Enyaq i80 avrà in dotazione una batteria da 82 kWh che potrà sviluppare 200 CV ed assicurare una autonomia di 500 km nel ciclo WLTP.

I modelli più potenti, ovvero la 80 X e la vRS, saranno dotate di un secondo motore elettrico che trasmetterà coppia e potenza alle ruote anteriori, realizzando così di fatto una trazione integrale.

La 80 X sarà capace di sviluppare 265 CV e la vRS 306 CV con la possibilità di raggiungere 180 km/h

Con una accelerazione da 0 a 100 km/h imn 6,2 secondi ed una autonomia di 460 km.

La ricarica della batteria può avvenire in tre diverse modalità!

La prima è il collegamento alla normale rete elettrica a 230 V con corrente alternata di 2,3 kW; la seconda è la ricarica con una wallbox da 11 kW, mentre la terza modalità è data dalle stazioni di ricarica rapida in corrente continua fino a 125 kW che in circa 40 minuti ricaricano la batteria all’80%. 

Marco Lasala 

 

Commenta