Automotive

Seat Terraco: performance impeccabile nel deserto africano

Seat Tarraco conferma tutto il proprio valore affrontando una prova difficilissima nel deserto più grande del Marocco.

Tra terreni sconnessi, rocciosi e con dislivelli, la Tarraco ha dimostrato una guida precisa e pulita.

Grazie al controllo dinamico dell'assetto (DCC) che interviene automaticamente per regolare le sospensioni, ogni dislivello tipico di un fondo stradale impervio è stato agevolmente controllato.

 Il deserto marocchino presenta dune alte fino a 150 metri.

Non è da tutti "scalare" una montagna di sabbia eppure la Seat Terraco ha superato la prova in modo esemplare.

Altro aspetto di una prova quasi proibitiva è l'assenza di rifornimento di carburante in pieno deserto, anche questa prova è stata superata grazie ad un capiente serbatoio di 60 litri. 

Una domanda spontanea in una prova cosÏ ardua in Marocco è quella relativa alle temperature in auto.

In questo caso è entata in gioco l'opzione di climatizzazione Auto, con un clima a tre zone, controllabile anche dai passeggeri posteriori.

L'imbrunire ed il bizzarro gioco di toni dall'arancio all'oro della distesa di sabbia marocchina non ha impensierito la tecnologia LED 100 per cento di Seat Tarraco che ha saputo affrontare anche le ombre frutto delle dune di oltre 150 metri presenti sul territorio.

Anche la prova più ardua non ha dunque messo in difficoltà la Seat Tarraco , che conferma ancora una volta, tutte le sue prerogative che rendono l'auto tra le più apprezzate dell'intera gamma SEAT.

Marco Lasala

Commenta