26.9 C
Napoli
sabato, 20 Luglio 2024
  • Le agevolazioni della Legge 104, aiuti per i disabili

    Conoscere le agevolazioni della Legge 104

    Tutelare le persone disabili e chi le assiste: è questo lo scopo che ha guidato nella definizione delle agevolazioni della Legge 104. Questa legge, composta di 44 articoli, è stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale il 5 febbraio 1992 ed è entrata in vigore il 18 febbraio dello stesso anno. Lo scopo è aiutare i disabili e anche le persone che vivono con loro, li assistono e se ne prendono cura. Le agevolazioni della Legge 104 sostengono chi ha un handicap fisico, mentale o sensoriale che causa difficoltà nell’apprendimento, nelle relazioni con gli altri o nel lavoro. È quasi superfluo dire che queste agevolazioni riguardano anche le automobili, uno dei mezzi che più permettono libertà alle persone non autosufficienti. Se un disabile o una persona che lo assiste acquista un’auto ha diritto a detrarre dalle imposte il 19% del costo, il prezzo sarà gravato di IVA al 4% invece che al 22% e la vettura sarà esentata dall’imposta per il passaggio di proprietà e dal bollo, norma confermata anche nel 2022.

     

    Le altre agevolazioni della Legge 104

    Ricordiamo che la detrazione del 19% del costo sostenuto è su una spesa massima di 18.075,99 euro ed è fruibile in un’unica soluzione oppure in 4 quote annuali di pari importo. La detrazione spetta una sola volta in un quadriennio a decorrere dalla data di acquisto, a meno che il veicolo venga cancellato dal Pra per demolizione. Anche i familiari del soggetto titolare della Legge 104, se il disabile è a loro carico, possono  beneficiare dellesenzione del bollo auto. Un disabile ha diritto alla detrazione del 19% e all’IVA al 4% anche quando compra computer, telefoni, tablet e altri strumenti informatici. I familiari di un disabile che lavorano hanno anche diritto a permessi pagati e a periodi di congedo mentre il disabile che lavora ha diritto, fra le varie agevolazioni della Legge 104, a riposi di 1 o 2 ore al giorno, oppure 3 giorni di permesso al mese. I genitori di figli disabili con meno di 3 anni di atà che hanno un lavoro dipendente hanno diritto a 3 giorni di permesso mensili o un congedo parentale più lungo o riposi giornalieri di 1 o 2 ore. Se il figlio ha fra i 3 e i 12 anni, possono chiedere un congedo parentale più lungo o 3 giorni di permesso al mese mentre un figlio con più di 12 anni dà diritto a 3 giorni di permesso mensili.

     

    Anche i ricambi auto fra le agevolazioni della Legge 104

    Ricordiamo che l’assegno universale per i figli è più ingente e dura di più in presenza di figli disabili e si aggiunge alle agevolazioni della Legge 104. È da tener presente che una circolare delle Agenzie delle Entrate chiarisce quale sia l’aliquota IVA applicabile alle spese di riparazione dei veicoli utilizzati dai disabili, stabilendo che essa è del 4% “per la riparazione degli adattamenti realizzati sulle autovetture delle persone disabili e alle cessioni dei ricambi relativi agli adattamenti stessi”. Una recente sentenza della Commissione tributaria regionale della Basilicata ha poi stabilito che anche per i veicoli senza dispositivi di adattamento per i portatori di handicap è possibile accedere all’Iva al 4%. È possibile portare in detrazione – sempre entro il limite di 18.075,99 euro – i costi degli interventi per l’adattamento del veicolo e delle riparazioni effettuate entro quattro anni dall’acquisto del mezzo, ad eccezione della manutenzione ordinaria e dei costi di esercizio.

    Nicodemo Angì

     

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie