Automotive

Kia e la campagna riparte con la campagna Piccoli Gesti

Kia Italia, come la maggior parte delle attività produttive, riapre al pubblico.

La sua rete di vendita ed assistenza viene messa in sicurezza con importanti azioni al fine di tutelare collaboratori e clienti Kia nel rispetto delle indicazioni legislative.

Per l’occasione, grazie anche al contributo dei suoi concessionari, lancia con uno spot la campagna “piccoli gesti” che illustra quanto la Kia mette in atto a tutela della massima sicurezza sia per le auto che per i clienti.

“Piccoli gesti” è un insieme di comportamenti che vanno dalla pianificazione degli appuntamenti in concessionaria, grazie alla piattaforma MyKia , fino al servizio di ritiro e consegna delle vetture, ma anche a tutta una serie di controlli sulla vettura, dalla efficienza della batteria ai pneumatici, necessari dopo questo lungo periodo di lockdown dove la maggior parte delle vetture è rimasta ferma.

Il programma “piccoli gesti” prevede anche l’utilizzo della tecnologia più evoluta, sempre al fine di garantire la massima sicurezza, grazie a un sistema di diagnosi wireless.  

Il programma “piccoli gesti” si articola in tre fasi: una fase iniziale in cui il personale Kia interviene con guanti sulle superfici con appositi detergenti. La seconda fase comporta la sostituzione del filtro del clima con l’igienizzazione dell’impianto compresi evaporatore e scatolati e, l’ultima fase con una ulteriore rifinitura dell’abitacolo quando la vettura viene portata nell’area di consegna e, dove, fra l’altro,  verranno posti dei sigilli per assicurare che nessun altra persona possa entrare nell’abitacolo, dopo la sanificazione.

Nel programma “piccoli gesti”, la sanificazione può avvenire in tre diverse modalità, Silver, Premium e Gold. La sanificazione Silver avviene con trattamento spray, la Gold con la sostituzione dei filtri, la Platinum con lavaggio degli interni ed eventuale trattamento ozono.

Come ulteriore attenzione verso la propria clientela, la Kia ha esteso fino al prossimo 30 giugno la garanzia scaduta delle proprie vetture.

Marco Lasala 

Commenta