Automotive

Ferrari dona un milione di euro in aiuto della popolazione ucraina

Ferrari dona un milione di euro a sostegno dei cittadini ucraini. 

A causa del recente scontro armato e della dichiarazione di guerra della Russia nei confronti dell’Ucraina, tutto il mondo si sta adoperando per accogliere i cittadini rifugiati ucraini che fuggono dall’invasione armata delle armate russe: Ferrari ha donato un milione di euro in solidarietà dei cittadini ucraini. 

I fondi stanziati dal marchio del Cavallino Rampante sono destinati alla Regione Emilia-Romagna che in collaborazione con la Croce Rossa e UNHCR saranno impiegati per progetti umanitari internazionali. 

Ferrari a sostegno dell’Ucraina

L’importante somma devoluta dal brand di Maranello è destinato all’accoglienza dei profughi in Emilia Romagna, la cifra sarà devoluta all’Associazione Chernobyl di Maranello, Fiorano, Formigine - Onlus che ospiterà in una apposita sede realizzata vicino la sede della Ferrari i rifugiati di guerra. 

Ferrari sospende la produzione di veicoli destinati al mercato russo

Una decisione importante che rappresenta ancora una volta un grande gesto di solidarietà verso una popolazione che sta vivendo una delle più grandi tragedie umane del secolo, l’importante decisione del marchio automobilistico italiano segue la stessa direzione di altre grandi multinazionali che hanno scelto di non avere più rapporti d’affari con il mercato russo. 

Benedetto Vigna CEO Ferrari dichiara: Ferrari è vicina alla popolazione ucraina in questo terribile momento storico. Mentre speriamo in un rapido ritorno al dialogo e in una situazione pacifica non possiamo rimanere inermi alle sofferenze dei civili colpiti. A loro vanno i nostri pensieri e la nostra solidarietà. Siamo pronti a fare la nostra piccola parte a fianco di quelle istituzioni che portano un sollievo concreto al dramma umanitario”.

Marco Lasala 

Commenta