Automotive

Dacia Spring il SUV elettrico e compatto

Dacia Spring è la prima auto elettrica della casa romena.

E’ attesa per l’anno prossimo la Dacia Spring, che con il suo aspetto muscoloso vuole darsi arie da SUV con il cofano e fiancate alti  ed i passaruota pronunciati.

Il rimando ai SUV è accentuato dalle protezioni antigraffio in plastica che troviamo sui passaruota e sulle portiere e le piastre paracolpi insrite nei fascioni.  

Si notano altresì i gruppi ottici full led, su due livelli, nella parte frontale, e quattro fari full led nella parte posteriore con i cerchi che presentano un disegno a forma di petalo.

Dimensioni compatte per la nuova Dacia Spring

In effetti le dimensioni sono ridotte perché parliamo di una vettura che ha una lunghezza di 3,75 mt,  è larga 1,58 mt ed è alta 1,48 mt .

Il peso complessivo della vettura è inferiore ai 1.000 kg ed ha un bagagliaio standard di 300 litri.

Le caratteristiche tecniche non sono state ancora comunicate, ma da voci trapelate la vettura  dovrebbe una batteria da 26,8 kWh, capace di assicurare una autonomia di marcia di 200 km, con batteria completamente carica, nel ciclo WLTP.

E la stessa autonomia ci fa capire come l’auto è la vettura ideale per i tragitti urbani e per brevi spostamenti.

Con colorazione con cui è stata presentata, con quei richiami arancione sul profilo dei passaruota, sulle calotte degli specchietti retrovisori,  sulle maniglie delle portiere, fanno capire che la Dacia Spring  si rivolge soprattutto ad un pubblico giovane.

Anima elettrica per la Dacia Spring 

La vettura si rifà alla cinese Renault K-ZE City, e come quest’ultima dovrebbe avere il suo punto di forza ne prezzo, soprattutto tenendo presente il target dei clienti a cui si rivolge la vettura.

La Casa romena con la Spring vuole raggiungere un grosso obiettivo e cioè mettere sul mercato l’auto elettrica più economica che verrebbe così ad essere una valida alternativa alle versioni con motore termico.

Marco Lasala 

Commenta