Automotive

Al Motor Show di Bologna tante novità firmate Coyote

Una comunità in continua crescita, una serie di servizi che puntano alla sicurezza dell’automobilista: al Motor Show di Bologna 2016, Coyote presenta una serie di interessantissime novità.

E’ stata fondata in Francia nel 2005 e da allora la community Coyote conta oltre 4,8 milioni di automobilisti, divisi in 7 paesi Europei, tra cui Francia, Olanda, Italia, Lussemburgo, Spagna, Polonia e Belgio. 

In ogni community vengono trasmetti ben 7 aggiornamenti al secondo che riguardano tutta l’Europa e che hanno come oggetto autovelox, situazioni di traffico e condizioni stradali. 

Grazie alle sue informazioni in tempo reale, Coyote riesce ad informare l’automobilista su molti potenziali pericoli, avvertendolo in real time. 

Per il 2017, Jean Alesi sarà brand ambassador del marchio Coyote : per il marchio francese, l’Italia rappresenta un mercato strategico di fondamentale importanza per sviluppare nuovi servizi, novità che si affiancheranno al Coyote Mini ( il segnalatore acustico di pericoli), al Coyote S ( segnalatore con telecamera), ed al Coyote NAV , l’avanzatissimo navigatore satellitare con segnalatore di pericoli, integrato. 

Attualmente diverse case automobilistiche tra cui Renault, Citroen, Peugeot, Toyota, integrano all’interno dei loro dispostivi tecnologici i servizi Coyote .

a cura di Marco Lasala

Commenta