Automotive

Auto GPL - La Commissione Europea approva il mid hybrid

Auto GPL si apre un nuovo spiraglio o meglio un nuovo futuro perché

La decisione della Commissione Europea del 22 marzo con cui ha sancito che l'alimentazione mild hybrid può essere installata anche su Auto GPL rivoluziona di fatto il mercato.

Due le soluzioni che potranno essere adottate: uno relativo agli alternatori a 12 volt ed uno ai generatori-starter a 48 volt associati a un convertitore.

Il risultato sarà un abbassamento delle emissioni in fase di omologazione dell' Auto GPL

Per le grandi strutture del settore automotive, un'opportunità ulteriore per rispettare i target comunitari sulle emissioni di CO2. Importante è dunque l’utilizzo dei carburanti alternativi come metano e biometano.

Presto potrebbe essere riconosciuta una ulteriore riduzione delle emissioni proprio in caso di utilizzo di biometano o di miscele.

D'altra parte osservando il mercato nazionale è chiaro come l’attuale quota di biometano immesso nella rete distributiva è pari al 19%.

Le Auto GPL già in circolazione hanno emissioni inferiori a quelle dichiarate dal costruttore in fase di omologazione.  

L'impatto di questi carburanti alternativi è importante anche per l'aspetto occupazionale: siamo infatti in presenza di uno dei comparti a maggiore intensità occupazionale con gli oltre 6.400 posti di lavoro permanenti creati.

Marco Lasala

Commenta