E se il termostato non funziona? Le cose che devi sapere

IR NEWS

Archivio >

Le cose che devi sapere se il termostato non funziona

Se il termostato non funziona occorre rimediare perchè il motore può danneggiarsi.

Fa un lavoro poco appariscente ma essenziale per la salute e il rendimento del motore: è importante sapere cosa fare se il termostato non funziona.

Se il propulsore lavora a temperatura troppo bassa il suo rendimento è minore di quello ottimale, le emissioni possono aumentare e si rischia l’inquinamento dell’olio lubrificante da parte della benzina.

I pericoli che si corrono nella situazione opposta sono ancor più gravi perché si rischia di surriscaldare il motore e poi di danneggiarlo seriamente. Il ruolo di questo componente è proprio quello di far funzionare il motore entro un intervallo di temperature che ottimizzino sia la durata sia il rendimento. Il mantenimento della giusta temperatura avviene grazie al termostato, che agisce regolando il flusso dell’acqua nel sistema di raffreddamento.

Quando il motore è freddo il termostato è chiuso e la circolazione del liquido avviene quasi esclusivamente dentro il motore, lasciando fuori il radiatore. Al salire della temperatura il termostato si apre, consentendo al liquidi di circolare anche nel radiatore e quindi di subire un raffreddamento maggiore.

Se il veicolo ha il termometro del liquido di raffreddamento potremo vedere l’indicatore stazionare nella zona della bassa temperatura o al contrario rimanere costantemente nel settore che indica una temperatura troppo alta. Anche una fluttuazione irregolare fra i due estremi deve metterci in allarme perché può essere un altro sintomo di malfunzionamento del termostato.

In presenza di un surriscaldamento costante occorre fermarsi e far raffreddare il motore, pena danni molto gravi e costosi. Se c’è solo una spia essa segnala in genere solo una temperatura eccessiva e se si accende occorre fermarsi immediatamente. Se il liquido di raffreddamento diventasse troppo caldo si potrebbe verificare uno sfiato di vapore dalla valvola di scarico della pressione (di solito è nel tappo del vaso di espansione o sul radiatore) e anche in quel caso lo stop dev’essere immediato.

Commenta