11.8 C
Napoli
mercoledì, 21 Febbraio 2024
  • Incentivi auto 2022 in dirittura d’arrivo

    Incentivi auto 2022 in dirittura d’arrivo

    La congestione nelle città avvelena l’aria me se le automobili fossero meno inquinanti la situazione migliorerebbe: gli incentivi auto 2022 aiutano i veicoli a basse emissioni e quindi vanno in questo senso. Le linee guida degli incentivi auto 2022 erano già note ma si attendeva la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, che è arrivata il 4 ottobre, per arrivare all’effettiva agibilità di questo supporto finanziario. Il decreto entrerà in vigore entro i 15 giorni successivi alla pubblicazione, con i provvedimenti ministeriali che disciplinano le procedure di erogazione, e quindi alla fine del mese si potrebbero avere le prime erogazioni.

     

    Le norme per gli incentivi auto 2022

    Ricordiamo che gli incentivi auto 2022 prevedevano anche un bonus per la ricarica delle auto elettriche che assicura la copertura dell’80% delle spese di acquisto e installazione fino a un massimo di 1.500 euro per abitazione; se il punto di ricarica è installato nelle parti comuni di un condominio il contributo massimo sale a 8.000 euro. Il decreto inoltre prevede per il 2022 un aumento del 50% degli attuali contributi destinati all’acquisto di veicoli nuovi a basse emissioni a condizione che l’acquirente abbia un reddito ISEE inferiore a 30 mila euro. Si arriva quindi a un massimo di 7.500 euro di contributi con rottamazione (6.000 euro senza rottamazione) destinati all’acquisto di veicoli di categoria M1 omologati Euro 6 con emissioni di CO2 comprese nella fascia 0-20 g/km: si tratta quindi di veicoli elettrici puri. Il prezzo di listino dev’essere inferiore a 35.000 euro IVA esclusa (42.700 euro con IVA). Se il veicolo emette da 21 a 60 g/km di CO2 il contributo è di 6.000 euro con rottamazione e 3.000 euro; il veicolo dev’essere Euro 6 con prezzo di listino massimo di 45.000 euro IVA esclusa.

     

     

    Incentivi auto 2022 anche a livello locale

    Gli incentivi auto 2022 possono essere erogati “anche alle persone giuridiche che noleggiano le vetture purché ne mantengano la proprietà per almeno per 12 mesi“. L’importo per le elettriche scende però a 5mila euro con rottamazione e 3mila senza rottamazione, gli stessi importi che vengono erogati a chi ha un reddito oltre i 30 mila euro. Ricordiamo che diverse amministrazioni locali hanno predisposto bonus per le auto elettriche, cumulabili con quelli nazionali: Terni e Narni, città umbre, danno 4mila euro per l’acquisto di un’elettrica e 3mila per un’ibrida ma solo con rottamazione. A Firenze il bonus totale sale addirittura a 15mila euro per chi ha un reddito fino a 36mila euro perché la città aggiunge fino a 7.500 euro all’incentivo nazionale. Fra gli incentivi auto 2022 segnaliamo inoltre il via libera al decreto che assegna fino a 3.500 euro per chi sostituisce in retrofit il motore termico con uno elettrico. 

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie