10.9 C
Napoli
giovedì, 18 Aprile 2024
  • Candele auto, lavoratrici infaticabili.

    Le candele auto, lavoratrici infaticabili.

    I motori a benzina sono ad accensione comandata perché la miscela aria-carburante si accende in un momento preciso, stabilito dalla scintilla che scocca nelle candele auto. Se qualche decennio fa campeggiavano sulla testata, è da qualche tempo che le candele auto sono praticamente invisibili, nascoste come sono da coperchi fonoassorbenti ed estetici. Il loro ruolo è però lo stesso: far scoccare quella scintilla che innesca la combustione, un lavoro che inizia quando si avvia il motore.

    L’efficienza della combustione, e quindi la ‘pulizia’ del motore, dipendono anche dallo stato delle candele, ed è per questo che esse fanno parte dell’iniziativa green Bosch eXtra dedicata ai ricambisti.

    I componenti soggetti a usura nelle candele auto sono gli elettrodi:

    A lungo andare le scintille li erodono e la distanza fra di loro aumenta, inficiando la forza della scintilla e la bontà della combustione. Le candele dei motori moderni sono piuttosto longeve, richiedendo di essere sostituite ogni 40mila e persino ogni 60mila chilometri, mentre nelle vetture più anziane la percorrenza si abbassa a 15, 20.000 chilometri; non sarebbe poi male controllarle ogni 10mila chilometri. 

    La sostituzione delle candele auto va fatta impiegando tassativamente quelle prescritte del costruttore o le equivalenti, perché esse devono lavorare alle temperature di progetto, comprese tipicamente fra i 450 e gli 850 gradi celsius.

    Sostituire le candele auto non è complicato ma richiede qualche accortezza, la prima delle quali è… prendere nota dell’accoppiamento cavo-candela: invertirne qualcuno espone a problemi meccanici anche gravi. 

    Dopo aver pulito l’area delle testata vicino alla candela si può svitare quest’ultima con una chiave a tubo; il montaggio del pezzo nuovo avviene con la stessa chiave curando di serrare la candela seguendo la procedura prescritta, che può anche essere del tipo “avvitare a mano fino a che la candela non gira più e poi serrare per un quarto di giro con la chiave”. 

    Ricordiamo che l’operazione, sostituzione o verifica che sia, va condotta esclusivamente a motore freddo.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie