L’auto elettrica farà chiudere la mia officina ?

IR NEWS

Archivio >

L’auto elettrica farà chiudere la mia officina?

 

I cambiamenti, attuali e previsti, stanno generando una certa inquietudine nell’automotive e da questo nasce il titolo di un evento GiPA: L’auto elettrica farà chiudere la mia officina!

Si tratta di un webinar organizzato da CNA Emilia-Romagna che si svolgerà dalle 18 alle 20 di oggi 23 novembre. L’obiettivo del webinar è quello di dare informazioni e indicazioni su quel che succederà ai mestieri dell’autoriparazione alla luce dei cambiamenti del settore. Il relatore sarà Marc Aguettaz, di GiPA Automotive aftermarket intelligence.

GiPA monitora costantemente i mercati globali, rilasciando studi globali e locali. Ha utilizzato un suo strumento di previsione del parco auto per delineare due scenari di immatricolazioni e struttura del parco auto al 2025: Lo scenario ‘conservativo’ ipotizza che il 60% delle nuove auto vendute sarà ibrido o elettrico mentre quello ‘ottimistico’ considera che questa quota potrebbe salire al 75% delle nuove auto vendute.

Al 1° gennaio 2025 GiPA ipotizza che la quota di elettriche e ibride nel circolante sarà compresa tra il 19% e il 21% e di queste il 12% sarà di ibride in entrambi gli scenari; le elettriche a batteria saranno il 7% nel primo scenario e il 9% in quello ottimistico.

Questi risultati evidenziano che il parco circolante non cambierà velocemente. I motori endotermici saranno ancora molto importanti anche nel medio termine e si prevede anzi un aumento di età per le auto a benzina e diesel. Questo sarà positivo per l'aftermarket indipendente, che effettuerà più riparazioni/manutenzioni, e anche per i ricambisti, che probabilmente venderanno più parti anche per il fai da te. Quindi la domanda “L’auto elettrica farà chiudere la mia officina?” avrà probabilmente una risposta negativa nel medio termine Occorrerà però adeguarsi ai cambiamenti che arriveranno sicuramente.

Commenta