Ricambi auto

ZF Aftermarket amplia la gamma di ammortizzatori CDC

ZF Aftermarket amplia la gamma di ammortizzatori CDC ZF Aftermarket amplia la gamma di ammortizzatori CDC.

Per fornire alle officine il miglior supporto possibile per gli interventi di manutenzione dei veicoli con ammortizzatori CDC, ZF Aftermarket amplia la propria offerta in aftermarket. L’estensione in gamma include parti di ricambio CDC Sachs per auto di livello premium, medie e compatte. Questi ammortizzatori ad alta tecnologia sono un’opportunità interessante per le officine in quanto non esistono alternative di sostituzione di bassa qualità.

I vantaggi degli ammortizzatori CDC

Con l'aiuto del CDC, i conducenti possono selezionare diverse impostazioni di guida e guidare in modo dinamico in base alle proprie preferenze personali. Al contrario, i sistemi di sospensione convenzionali definiscono un'impostazione (standard o sport) non appena il veicolo viene configurato. Con Sachs CDC, invece, le elettrovalvole a controllo elettronico impostano la forza di smorzamento ottimale in una frazione di secondo. Un esempio su tutti: durante una manovra di evitamento o una frenata brusca il conducente può godere di un eccellente comfort di guida senza che l'auto perda stabilità. In questo caso, Sachs CDC imposta immediatamente la configurazione dell'ammortizzatore su "difficile".

L’aftermarket di ZF

Il gran numero di veicoli equipaggiati con tecnologia Sachs CDC dal lancio di una ventina di anni fa significa che sempre più di questi veicoli saranno sottoposti a manutenzione in officine indipendenti. Gli ammortizzatori sono molto resistenti grazie a un sistema di controllo elettronico che può compensare l'usura delle prestazioni di smorzamento. Tuttavia, in determinate circostanze, è necessario sostituirli, ad esempio in caso di carichi particolarmente pesanti, uso costante in condizioni stradali difficili o elevato chilometraggio. Altre cause di danni agli ammortizzatori CDC comprendono l'usura delle elettrovalvole, dei cavi e connettori o danni causati dalla corrosione.

Perché le officine potrebbero essere interessate alla vendita

  1.   Un eventuale malfunzionamento del sistema di smorzamento elettronico viene comunicato al conducente tramite una spia. Mentre per gli ammortizzatori idraulici, a causa della perdita di prestazioni molto graduale, spesso non si nota che sono scarichi, la spia luminosa è un chiaro avviso che bisogna fare una verifica in officina. L’allarme visivo aumenta la sicurezza stradale rendendo i guidatori consapevoli della necessaria manutenzione ai componenti di sicurezza dell’auto.
     
  2.   Gli ammortizzatori elettronici devono essere sostituiti da componenti identici. Il retrofit con ammortizzatori idraulici invaliderebbe l'omologazione del veicolo. La sostituzione degli ammortizzatori con parti originali preserva la sicurezza e il valore del veicolo.
     
  3.   Riparando un complesso sistema come la sospensione elettronica, l'officina può dimostrare la propria competenza al cliente e distinguersi dalla concorrenza.

 

Commenta