Ricambi auto

Risparmiare contro il caro carburanti: cosa fare?

Risparmiare contro il caro carburanti: le cose da fareCosa fare per risparmiare contro il caro carburanti

Andare al distributore mette l’ansia ma è possibile risparmiare contro il caro carburanti grazie a una serie di accortezze e comportamenti ‘virtuosi’. Sappiamo bene che il Governo sta mettendo a punto una serie di interventi per contrastare il caro carburanti, che potrebbe costare 1.750 euro a famiglia nel 2022, ma ognuno di noi può muoversi da subito per limitare le extra spese connesse a questa situazione. Partendo dal veicolo la prima cosa da fare è assicurarsi che sia efficiente al massimo, cosa che parte da una manutenzione corretta, quale la pulizia del filtro aria di aspirazione e dell’impianto d’iniezione. L’olio dev’essere quello prescritto, che spesso è un W0 a bassa viscosità ma anche una banale verifica, almeno ogni due settimane, della pressione degli pneumatici aiuta a consumare meno. Anche il climatizzatore fa consumare di più: l’impianto assorbe diversi cavalli, che vengono generati bruciando più benzina/gasolio. Quanti di noi girano con il climatizzatore acceso anche se non è necessario? L'evitare, per quanto possibile, temperature estreme in abitacolo permette di usare meno intensamente il ‘clima’.

 

Risparmiare contro il caro carburanti? È possibile!

Da evitare il più possibile l’uso di portapacchi e il sistemare oggetti sul tetto: la resistenza aerodinamica aumenta in modo drammatico, imponendo al motore di erogare più potenza e quindi consumando di più. Stesso discorso per il peso: più aumenta e più il motore è impegnato, ad esempio in salita e in accelerazione. Questo ci porta dritti dritti alla velocità: la resistenza opposta dall’aria aumenta esponenzialmente con la velocità: se a 130 km/ora una buona automobile richiede una ventina di kW per avanzare, a 150 la potenza richiesta è quasi il doppio e quindi il consumo ne risente molto. Dalla velocità allo stop, anzi: stop-and-go! Stare fermi nel traffico è il modo migliore per far aumentare il consumo, l’antitesi del risparmiare contro il caro carburanti. Se si ha la possibilità è molto utile evitare il traffico congestionato e riuscire a fare più cose in un unica uscita: il motore consuma di più quando è freddo ed è quindi efficace viaggiare il più possibile con il propulsore in temperatura.

 

Essere attenti per risparmiare contro il caro carburanti

Fare meno strada per consumare di meno è possibile, pianificando il percorso per evitare di perdersi e quindi di fare km inutili, con il rischio di trovarsi in ritardo e quindi accelerare per recuperare il tempo perduto. Questo ci porta allo stile di guida: l'andatura deve essere fluida e priva di accelerazioni e frenate inutili, che dissipano calore nei freni (questo è meno vero nelle ibride e, ancor di più, nelle elettriche che recuperano energia in frenata) limitata dal punto di vista della velocità (il migliore risultato si ottiene attorno a 80-90 km/): prestare attenzione alla strada, anticipando il più possibile i rallentamenti invece di frenare all’ultimo, aiuta molto. Nel capitolo della pianificazione rientra anche il ‘dove’ fare rifornimento: trovarsi in riserva in autostrada implica un prezzo più alto rispetto alla rete viaria normale perché il gestore deve pagare la società di gestione autostradale. Utili possono essere le app che indicano il prezzo praticato dai diversi distributori.

 

L’automobile ci aiuta a risparmiare contro il caro carburanti

Usare la marcia giusta è un’altra arma per risparmiare contro il caro carburanti. Usare una marcia più alta, a parità di velocità, è in generale utile per limitare il consumo ma è opportuno guardare anche l’indicatore, presente in molti modelli, che suggerisce di scalare o mettere il rapporto superiore. Anche la usare la modalità Eco aiuta, così come il montare pneumatici a basso attrito. Anche un esame di coscienza, infine, può essere utile per risparmiare contro il caro carburanti: è proprio necessario prendere l’automobile o posso fare una salutare camminata?

 

Nicodemo Angì

Commenta