Ricambi auto

Furto di pezzi alle auto: una piaga che non si arresta

Furto di pezzi alle auto, una piaga che non si arrestaCambia bersaglio il furto di pezzi alle auto.

Una volta ad avere il triste primato dei componenti più rubati erano le autoradio ma oggi il furto di pezzi alle auto si sta orientando sui componenti meccanici. Chi ha qualche primavera sulle spalle ricorderà le autoradio estraibili che si portavano a passeggio sottobraccio per non lasciarle nell’automobile alla mercé di qualche malintenzionato. La massiccia diffusione dell’infotainment di serie ha molto ridimensionato questo tipo di crimine ma ha anche indotto i malviventi a cambiare bersaglio. Al giorno d’oggi va infatti per la maggiore il furto di pezzi alle auto inteso come l’asportazione ci componenti meccanici.

 

A Ferrara è frequente il furto di pezzi alle auto

I cerchi in lega continuano ad essere fra i pezzi più rubati ma l’ultima moda a Ferrara, come segnalato dal Resto del Carlino, sembrano essere le marmitte catalitiche e i volanti, soprattutto quelli delle automobili premium. Soltanto qualche tempo fa i Carabinieri avevano sgominato, nella città estense, una delle tante ’bande delle marmitte’: si tratta di specialisti che focalizzano il furto di pezzi alle auto sui catalizzatori. È un fenomeno che è emergenza quotidiana e che sembra non risentire della costante evoluzione dei sistemi antifurto. I traffico dei ricambi auto rubati si alimenta sia con il furto di interi veicoli, che vengono poi smontati per trarne parti di ricambio, sia con il furto di pezzi alle auto in sosta. L’interesse dei malviventi per le marmitte catalitiche si spiega con il valore intrinseco del ricambio funzionante e anche con il riciclo dei metalli rari e costosi, come il platino e il palladio, presenti al loro interno.

 

Il furto di pezzi alle auto accade ovunque

Alcuni modelli di automobile permettono una facile e indolore (per il ladro) asportazione del catalizzatore, il cui valore presso il ricettatore può arrivare a 100 euro. Stesso discorso per i volanti di guida, appetibili per la presenza dell’airbag: un urto secco ma intenso può infatti farlo aprire e i proprietari di queste auto trovano più ‘comodo’ sostituire il volante invece di ripristinate l’airbag del loro sterzo. Non direttamente connesso al furto di pezzi alle auto ma ugualmente criminale è il bucare gli pneumatici di auto in sosta nei parcheggi dei centri commerciali. Mentre il proprietario è affaccendato con cric e chiave inglese i malviventi rubano dall’abitacolo borse e soprabiti con relativi portafogli e portadocumenti. La vittima, oltre al danno economico, si trova a dover rifare documenti, bancomat e carte di credito. Valgono sempre le stesse raccomandazioni: se venditori semisconosciuti vi propongono ricambi auto a buon prezzo prestate attenzione, è possibile si tratti del frutti di un furto di pezzi alle auto!

 

Nicodemo Angì

Commenta