Ricambi auto

Il filtro dell’olio: come funziona e quando cambiarlo?

Il filtro dell’olio: come funziona, quando cambiarlo.

Il sistema di lubrificazione è, insieme a quello di raffreddamento, il ‘supporto vitale’  dei motori a scoppio e il filtro dell’olio è un componente essenziale di questo sistema. Per capire meglio l’importanza di questo componente ricordiamo le funzioni dell’olio lubrificante nei motori a scoppio, la prima delle quali è ovviamente la riduzione dell’attrito fra parti meccaniche in movimento. In questo modo la rotazione del motore è molto libera e, soprattutto, si minimizza quel calore di attrito che farebbe grippare il motore in pochi minuti. L’olio ha anche un ruolo molto importante nell’asportare il calore sviluppato dal motore: nei motori ad alte prestazioni si usa comunemente un getto d’olio per raffreddare i pistoni, azione impossibile per il liquido di raffreddamento. Un’altra importantissima funzione dell’olio è proteggere e detergere il motore: il lubrificante protegge le parti dalla corrosione e asporta i residui della combustione.

 

Il filtro dell’olio mantiene in salute il lubrificante

Per il mantenimento delle proprietà del lubrificante, che rimane così in grado di assolvere a queste funzioni per lungo tempo, il filtro dell’olio è quindi cruciale,. Gli additivi del lubrificante mantengono in sospensione – per non farle depositare nuovamente all’interno del motore - le impurità causate della combustione e le microscopiche particelle metalliche generate dall’usura. Queste, una volta arrivate nel filtro dell’olio, vengono trattenute al suo interno e così l’olio esce dal filtro stesso ripulito di queste particelle. Nelle applicazioni veicolari i filtri dell’olio hanno come elemento attivo, nella grandissima maggioranza dei casi, un pacco filtrante di carta speciale che può assere contenuto in un involucro asportabile metallico oppure essere una parte a sé stante. Questa cartuccia del filtro dell’olio Bosch 1 457 429 249 è alta 69 mm ed è di questo secondo tipo, dato che non ha un contenitore con il quale fare corpo unico. Il suo diametro è di 64 mm e nella sua costruzione Bosch ha usato diverse accortezze, a partire dalla costruzione microporosa e multistrato. Anche la guarnizione è costruita con gomma di qualità per evitare perdite di lubrificante, pericolose anche perché potrebbero abbassare il livello sotto il minimo consentito dal costruttore.

 

Sono molte le automobili che usano questo filtro dell’olio

La geometria delle pieghe è studiata per assicurare un’elevata efficienza di filtrazione e il loro numero elevato aumenta la superficie utile del filtro: l’olio arriva al centro del pacco filtrante, attraversa la carta e rientra nel motore. Un’ampia superficie filtrante si intasa più lentamente e permette all’olio di fluire con più facilità. Il materiale filtrante dev’essere di prima qualità perché non solo deve resistere a pressioni di 3/5 bar ma anche a temperature che possono tranquillamente arrivare a 110 gradi centigradi. Con il passare del tempo le particelle sospese nel lubrificante intasano il filtro dell’olio, diminuendo il potere pulente e la portata del lubrificante, e quindi il filtro va sostituito. Il costruttore del veicolo prescrive la sostituzione del filtro dell’olio a intervalli definiti che vanno sempre rispettati e casomai accorciati in caso di uso gravoso. Questo filtro Bosch è usato in diversi modelli di varie Case quali Citroen, DS, Fiat, Ford, Jaguar, Land Rover, Mini, Opel , Volvo e altre ancora.

 

Commenta