Ricambi auto

ll nuovo cerchio in lega firmato ALCAR

ll nuovo cerchio in lega firmato ALCAR!ALCAR Italia presenta il nuovo cerchio in lega a raggi incrociati AEZ Porto.

Grazie al suo aspetto universale e classico, questa nuova ruota è uno dei design più popolari nel mercato dei cerchi.

Il nuovo cerchio in lega firmato ALCAR: destinazioni d'uso


AEZ Porto è stato realizzato appositamente per auto di media e alta cilindrata come Audi A3, A4, BMW Serie 5, BMW 6 GT, BMW Serie 7, Land Rover Evoque e Land Rover Discovery Sport, con omologazione ECE per un'ampia gamma di auto ibride ed elettriche come Jaguar E-Pace, Skoda Enyaq, Tesla Model S e VW ID4.


 
I dettagli del nuovo cerchi in lega di ALCAR sono il design


Il dettagliato design del cerchio, nelle varianti di colore gunmetal front-polished e black matte, colpisce per le superfici inclinate, i contorni sottili delle razze, l'area centrale compatta e, nella variante gunmetal front-polished, per la delicata lucidatura frontale della flangia. Come disse giustamente il noto designer del XX secolo Charles Eames: “I dettagli non sono dettagli. I dettagli sono il design".

Monitoraggio della pressione degli pneumatici per veicoli commerciali: si parte ed Alcar è pronta

Intanto da luglio 2022, entrerà in vigore il nuovo regolamento europeo per la sicurezza ECE 2144/2019 (ECER141) per i veicoli commerciali. Tutte le nuove omologazioni di veicoli commerciali con categoria veicolo N1, N2, N3, O3, O4, M2 e M3 dovranno essere equipaggiate con un sistema di monitoraggio pressione pneumatici. ALCAR è pronta a lanciare il nuovo sensore 100% universalmente applicabile: ALCAR Sensor HD (Heavy Duty). Ciò che è già obbligatorio per le autovetture, diverrà presto applicabile anche per i veicoli commerciali: un sistema di monitoraggio pressione pneumatici, perché una errata pressione può portare ad un guasto dello pneumatico. Pneumatici con una scorretta pressione hanno una maggiore abrasione che comporta una significativa riduzione della loro durata. La conseguente maggiore resistenza al rotolamento aumenterà il consumo di carburante e le emissioni CO2. Inoltre, una pressione insufficiente, oltre a danneggiare lo pneumatico, può portare ad instabilità di guida, maggiore usura ed un aumento dello spazio di frenata, tutti fattori cruciali per gli operatori delle flotte dei veicoli commerciali.

 

 

Commenta